14 dicembre 2019
Aggiornato 00:00
Antiquariato di qualità a Genova fino a domenica 8 febbraio

Ad Antiqua 2009 i vasi Daum, Rousseau e Lalique

Per gli amanti dei vetri d’autore Daum, Rousseau e Lalique

Prosegue alla Fiera di Genova la quindicesima edizione di Antiqua, mostra mercato d’arte antica in programma fino a domenica 8 febbraio. La rassegna organizzata da Symposium consolida il livello di qualità raggiunto lo scorso anno con un’edizione particolarmente raffinata e apprezzata dal pubblico.

Tra i pezzi esposti da segnalare i preziosi vasi Daum bellissimi e originali: tra i più importanti, quello che riproduce un pipistrello inciso ad acido color rosa antico su fondo opalescente con base in argento sbalzato; splendido quello con fiore e foglie di ombrellifera, martellato su tutta la superficie e, inciso all’acido nei toni del verde pallido datato 1880; originali i vasi di Argy Rousseau, maestro indiscusso della pâte de verre, la tecnica più artistica e più personale di tutti i procedimenti creativi in vetreria, da citare quello ad anfora con sfumature blu e viola con applicazioni a caldo. Per finire, alcuni vasi Lalique (1925-1930) in vetro bianco opalescente con linee curve e sinuose, caratteristiche dell’Art Nouveau.

Proseguendo tra gli stand dei sessanta espositori presenti in rassegna, troviamo un tavolo fratino «Asso di Coppe» in noce, epoca 1500, con piede ad anfora di provenienza toscana; bellissima la culla in noce del 1600, appartenuta a una nobile famiglia genovese, con incisioni in avorio e decorata con angeli, putti e rose. Di provenienza ligure la Madonna con Bambino seduta sul trono, una rara scultura del 1300 in marmo bianco.

Tra gli arredi segnaliamo anche un secretaire stile Carlo X in piuma di mogano intarsiato in legno di betulla con interni in palissandro e calatoia in pelle, manifattura francese datata 1818 e, ancora, una coppia di guéridon, periodo Luigi Filippo, con gambe lastronate in piuma di mogano con piano in marmo bianco di provenienza napoletana.

Citiamo, infine, alcuni gioielli, pezzi unici con dettagli esclusivi. Fra gli altri, un’antica spilla d’oro a forma di cartiglio impreziosita da brillanti, smeraldi e perle, e ancora, spilla con testa di Bacco intagliata nel corallo di Trapani decorata con foglioline di vite in oro opaco, epoca fine Ottocento. Più recenti ma non meno preziosi il collier in oro massiccio della preziosa casa Cartier e, gli anelli di Web con brillanti e smalti del 1950.

A fare da cornice ad Antiqua 2009 l’interessante mostra collaterale «Africa, le radici del mito» e la rassegna «Mosaici e tappeti» con le realizzazioni di Donatella Malavasi.

Antiqua è aperta nei giorni feriali dalle 14 alle 20 sabato e domenica dalle 10 alle 20. Il biglietto costa 12 Euro. Per informazioni: Symposium tel. 010.5451794, Fiera di Genova tel. 010.53911.