25 gennaio 2020
Aggiornato 08:00
Famiglie in difficoltà nel pagare l`affitto, per l'anno 2009

«Insufficienti le risorse per il fondo nazionale di sostegno alle famiglie»

Lo sottolinea in una nota il Segretario generale del sindacato inquilini della Cisl, Guido Piran, che giudica «grave e inadeguato» l`emendamento presentato dalla maggioranza, in commissione alla Camera, nella conversione del dl anticrisi

«Insufficienti i 20 milioni di euro previsti nel dl anticrisi per il fondo nazionale di sostegno alle famiglie in difficoltà nel pagare l`affitto, per l`anno 2009». Lo sottolinea in una nota il Segretario generale del sindacato inquilini della Cisl, Guido Piran, che giudica «grave e inadeguato» l`emendamento presentato dalla maggioranza, in commissione alla Camera, nella conversione del dl anticrisi.

«La crisi - osserva Piran - colpisce maggiormente le famiglie a basso reddito che sono la quasi totalità di quelle che vivono in affitto. Il 66% ha redditi inferiori a 20 mila euro. Per 5 milioni di famiglie italiane, sul versante della casa, non c`è nulla di positivo all`orizzonte. Manca qualsiasi finanziamento all`edilizia pubblica. Non si interviene per calmierare gli affitti privati. E, con la finanziaria 2009, - sottolinea il segretario del Sicet - il fondo del contributo all`affitto é stato tagliato a 161 milioni rispetto i 205 dell`anno precedente. Anche se la dotazione del fondo affitti cresce di 20 milioni, - sottolinea ancora Piran -siamo ben al di sotto, sia del fabbisogno nazionale che delle disponibilità precedenti Avevamo richiesto al Governo una dotazione annua di almeno 500 milioni di euro per rispondere alla crescita delle richieste che sono oltre mezzo milione».

Per questo il segretario chiede «un forte intervento del Governo a favore degli inquilini, già discriminati nel d.l. anticrisi, che - conclude - nella logica di blocco delle tariffe per le famiglie, sospenda per l`anno 2009 gli aumenti degli affitti pubblici e privati».