22 settembre 2020
Aggiornato 17:30
Ecco il vero agroalimentare “made in Italy”

A tavola sicurezza e qualità, e non veleni

L’11 dicembre a Roma, in Campidoglio, “Bandiera Verde Agricoltura” 2008, il premio per le “eccellenze” della nostra agricoltura

La qualità e la sicurezza dell’agroalimentare «made in Italy», che a tavola non porta assolutamente «veleni», ma vere «eccellenze», saranno al centro della cerimonia di premiazione di «Bandiera Verde Agricoltura 2008» promossa dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori. Un riconoscimento che viene assegnato a Province, Comuni, aziende agricole e personaggi che si sono particolarmente distinti nelle politiche di tutela dell’ambiente, del territorio rurale e del paesaggio.

Il premio è giunto alla sua V edizione e quest’anno la premiazione avverrà a Roma, presso la Sala Protomoteca in Campidoglio, il prossimo 11 dicembre, alle ore 9.30.
«Bandiera Verde Agricoltura» è patrocinata dai ministeri delle Politiche agricole, alimentari e forestali, dell’Ambiente e della Gioventù.

Nel corso della cerimonia di premiazione verrà presentata, dunque, una mappa della «qualità» agricola e del territorio, un sorta di itinerario enogastronomico legato a particolari ed unici prodotti della terra e ad esperienze e tradizioni che evocano suggestioni ed usanze anche millenarie nel rapporto tra l’uomo e la natura. Produzioni che nulla hanno a che vedere con quei «veleni» alimentari che troppo spesso importiamo dall’estero, come il recente caso della carne alla diossina.