3 aprile 2020
Aggiornato 23:30
Al centro dell'ultima giornata di COM-PA

Identità, valori e competitività italiana

Assegnazione del premio speciale alla città di Milano per l'ospitalità

Si è conclusa oggi, alla presenza di Alfredo Mantica, sottosegretario di Stato agli Affari Esteri, la prima edizione milanese di COM-PA, il Salone Europeo della Comunicazione Pubblica dei Servizi al Cittadino e alle Imprese. L'assegnazione del premio speciale alla città di Milano per l'ospitalità, testimonia il successo del Salone e l'accoglienza che Milano ha riservato agli espositori e agli ospiti durante i tre giorni dell'evento.

Alfredo Mantica ha portato alla platea il saluto ufficiale del ministro degli Esteri Franco Frattini,  sottolineando così il senso della manifestazione, definita «un'operazione che dimostra la grande cultura comunicativa del nostro Paese.» Il sottosegretario ha «auspicato un deciso salto di mentalità, che porti al superamento di atteggiamenti passivi ed eccessive dipendenze dall'apparato statale. Lo Stato, nel comunicare le proprie eccellenze, deve imparare a recuperare il proprio senso di orgoglio». Un esempio, è costituito dagli interventi italiani all'estero, la cui portata «va comunicata con un atteggiamento più positivo».

Un messaggio analogo è stato anticipato da Francesco Rutelli, presidente del Comitato Parlamentare per la sicurezza della Repubblica, che ha aperto i lavori della terza giornata di COM-PA. «Anche se ci dividono le opinione politiche, non ci si deve dividere sui valori fondanti dell'identità italiana».
Durante l'intervento al convegno di chiusura, Pierre Zémor, presidente della FEAC, Federazione Europea delle Associazioni di Comunicazione Pubblica, ha dichiarato: «Un salone della comunicazione pubblica, in cui le amministrazioni e le imprese possano mostrare con orgoglio i propri progetti avanzati di comunicazione, è un evento importante e non casuale. Trovo straordinario che un simile evento sia nato in Italia, paese la cui storia è caratterizzata dal confronto positivo di tante identità diverse, regionali e locali, e dal cammino non sempre facile verso la loro integrazione.
COM-PA 2008 dimostra che la comunicazione pubblica si può confrontare alla pari e dialogare con la comunicazione d'impresa,  in un cammino proficuo e di crescita reciproca».

Nel suo intervento di chiusura Stefano Rolando, presidente del comitato di programma, ha dichiarato che: «Una vera differenza rispetto al passato è stata quella del pubblico qualificato. Anche se al Salone sono venute molte scuole,  questa volta molti operatori di impresa, di associazioni professionali e della rete di piccole amministrazioni hanno accolto il dialogo mirato su di loro di molti espositori».
Tra i riconoscimenti di COM-PA 2008, il premio speciale è stato conferito ex-aequo al Ministero della Difesa e alla Polizia di Stato. I vincitori del Premio «Comunicazione & Innovazione» sono: Regione Sardegna, Città di Torino e Regione Campania per la qualità del loro impegno comunicativo; Consiglio Regionale del Lazio, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Camera di Commercio di Milano, per l'innovazione tecnologica. Ibm, Regione Lombardia e Regione Siciliana per la progettualità sociale. La giuria, infine, ha riservato tre menzioni speciali a Regione Umbria, Comune di Napoli e Provincia di Milano.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal