28 gennaio 2020
Aggiornato 11:30
FIERA MILLENARIA: 110 mila presenze e interesse degli operatori del settore

Trend in crescita per la Millenaria

Fino a venerdì, trend in aumento del 15% rispetto al 2007

L’edizione 2008 della Fiera Millenaria di Gonzaga conferma il trend di successo della manifestazione, che ha chiuso domenica 14 settembre registrando 110 mila presenze. Record di afflusso fino alla giornata di venerdì, con un aumento del 15% dei visitatori rispetto all’edizione 2007. Il forte maltempo - che ha colpito gran parte della provincia di Mantova - ha penalizzato l’afflusso di pubblico nell’ultimo week end.

RIFERIMENTO NAZIONALE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE. Concreto l’interesse degli operatori del settore che, con la loro partecipazione ai convegni organizzati e ospitati, hanno dimostrato «come la Millenaria sia oggi un punto di riferimento per le questioni che animano il comparto agroalimentare e zootecnico», spiega Paolo Falceri, presidente della società «Fiera Millenaria srl».
Il monitoraggio costante delle emergenze che destabilizzano il settore primario, i tavoli di analisi degli scenari futuri, sono elementi di valore aggiunto alla Millenaria che in ogni edizione traccia il bilancio di come evolve l’agricoltura italiana, nel cuore di una provincia leader nazionale per valore della produzione agricola e per estensione del patrimonio zootecnico.

RICONOSCIMENTO DEL MARCHIO. La Millenaria, che ha investito molto anche sull’immagine e sulla comunicazione, è oggi un marchio riconosciuto. L’immagine della famiglia rispecchia visibilmente quello che in cui la Fiera si identifica: una manifestazione per famiglie, dove le attrattive seguono percorsi diversificati e sono rivolte sia agli adulti che ai più piccoli.
Paolo Falceri, presidente della Millenaria, è particolarmente soddisfatto dell’edizione che si è appena conclusa: «Il grado di conoscenza della fiera è aumentato. Il trend di incremento di affluenza del pubblico evidenzia il fatto che l’interesse della gente è in aumento e che la Millenaria sia riconosciuta oltre provincia.»   

CRISI GLOBALE. Se da un lato il pubblico dimostra di gradire la Fiera, con una presenza record che anche quest’anno si attesta sulle 110 mila presenze, dall’altro c’è un segnale tangibile della crisi economica globale. «La gente spende meno e farne le spese sono gli espositori e gli operatori del settore» commenta Falceri, che anche nella presentazione dell’edizione 2008 aveva paventato il rischio di una contrazione dei consumi, evidenziando tuttavia come il prezzo del biglietto di ingresso non sia mai stato aumentato in questi ultimi dieci anni.

NUOVO PADIGLIONE FIERISTICO. Il nuovo polo fieristico, che per la prima volta ha ospitato i convegni della Millenaria, ha rappresentato il valore aggiunto di questa edizione. L’ambiente accogliente, dinamico e moderno in cui incontrarsi ha determinato un nuovo corso per gli eventi tecnico-scientifici che propone la Fiera. «La  nuova struttura, unitamente alla piazza – spiega Falceri - saranno spazi da utilizzare sempre al meglio e con prospettive nuove per accogliere eventi e manifestazioni.»