18 ottobre 2019
Aggiornato 10:30
Immigrazione e badanti

ADOC: «Regolarizzazione ad hoc per badanti»

«Decreto flussi non sufficiente, 600 mila anziani a rischio assistenza»

Pronto il decreto flussi 2008, che permetterà a 170 mila immigrati di potersi mettere in regola. Per Adoc andrebbe prevista una regolarizzazione ad hoc delle badanti, circa un milione in Italia sono irregolari.

«Apprezziamo la volontà del sottosegretario Giovanardi di affrontare il problema degli immigrati lavoratori – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – ma, dato il numero basso di posti a disposizione, crediamo sia opportuno prevedere una regolarizzazione ad hoc solo per le badanti. Per cui sarebbe favorevole, secondo un nostro sondaggio, circa il 78% degli italiani. Il fenomeno badanti in Italia ha raggiunto la cifra record, quest’anno, di circa 1.700.000 lavoratrici, ma solo 650.000 regolarizzate. Il loro lavoro è una risorsa importante per gli anziani e per lo Stato che, grazie al loro impegno, ottiene un risparmio annuo di circa 45 miliardi di euro. Se venisse poi sanata la posizione delle colf irregolari, lo Stato potrebbe incassare oltre 800 milioni dal pagamento di tasse e contributi. Che potrebbero essere reinvestiti nel settore sanità, per ridurre il deficit.»

Secondo l’Adoc, qualora la situazione delle badanti non venisse regolarizzata, oltre 600mila anziani rischierebbero di trovarsi senza la necessaria assistenza.

«Per molte famiglie le badanti rappresentano l’unica soluzione possibile per ottenere assistenza infermieristica continua – continua Pileri – qualora la loro posizione non dovesse venire regolarizzata, si avrebbe un grave danno sociale ed economico. Le famiglie sarebbero costrette a dover sobbarcarsi il costo di una casa di riposo o rinunciare alle cure. Stiamo ricevendo centinaia di chiamate da anziani e famiglie, preoccupate da questa situazione, che hanno già vissuto l’anno scorso le stesse difficoltà».