20 marzo 2023
Aggiornato 13:30
a Ferrara

L'Udinese perde ancora: la Spal si impone per 3 a 2

Un inizio di stagione da dimenticare. Al di l delle due sconfitte nelle prime due partite a preoccupare l’atteggiamento mostrato dall’Udinese in campo, con troppi errori, soprattutto in fase difensiva

FERRARA – Un inizio di stagione da dimenticare. Al di là delle due sconfitte nelle prime due partite (1 a 2 contro il Chievo in casa una settimana fa, e 3 a 2 in trasferta contro la Spal domenica sera), a preoccupare è l’atteggiamento mostrato dall’Udinese in campo, con troppi errori, soprattutto in fase difensiva. E così il claim scelto per questa nuova stagione, ‘Daremo l’anima’, appare sempre meno adatto ai giocatori, e sempre più vicino ai tifosi, che a Ferrara fanno sentire la propria vicinanza alla squadra riempendo in 650 il settore ospiti. Protagonista indiscussa della partita la Var, che contribuisce ad assegnare due reti su cinque, con pause che determinano un recupero, nel secondo tempo, addirittura di 7 minuti.

Primo tempo scialbo per i bianconeri
I bianconeri scendono in campo in completo giallo, con Danilo e con la sorpresa Samir in difesa, per un 4-4-2 con in avanti Thereau e Lasagna. Primo tempo scialbo per i friulani, che subiscono lo svantaggio già al 25’ da parte di un bomber di razza come Borriello, che contro l’Udinese dimostra di sapersi esaltare. L’attaccante della Spal riceve palla da Mora, entra in area e calcia di sinistro, ma Danilo ribatte. Sulla respinta si avventa ancora Borriello che questa volta di destro non sbaglia. Al di là di qualche tentativo di De Paul, i bianconeri non riescono a reagire e a rendersi pericolosi.

Nella ripresa tanta Var e poca Udinese
Nella ripresa Delneri manda in campo Pezzella per Samir, ma a segnare è ancora la Spal. Al 54’ ad andare in rete è Lazzari, bravo a raccogliere in area un pallone sporcato da Danilo. Un gol che inizialmente l’arbitro annulla per fuorigioco, ma che grazie alla Var viene convalidato. Altro cambio per i friulani con l’ingresso di Barak per Hallfredsson. L’andamento della partita però non cambia e a sfiorare la rete è ancora la Spal, con Viviani e Floccari. Ultimo cambio per Delneri, che tenta la carta Perica al posto di Fofana. Al 72’ l’Udinese riapre la partita con Nuytinck che di testa da cross di calcio d’angolo supera Gomis. Per agguantare il pareggio, ai friulani, serve un nuovo intervento della Var, utilizzata dall’arbitro per assegnare un rigore a favore dell’Udinese per atterramento in area di Lasagna. Sul dischetto si presenta Thereau che all’87’ non sbaglia. Comincia il recupero di 7 minuti e al 94’ ecco la rete della Spal che decide il match: a segnare è il neo entrato Rizzo, abile a superare Scuffet con un bel destro a giro. Dopo due partite l’Udinese resta ancorata a zero punti, dopo aver subito 5 gol. Bisogna correre subito ai ripari...