9 agosto 2022
Aggiornato 06:00
Turismo invernale

La stagione dello sci si chiude a Pasquetta

Solo il polo di Sella Nevea andrà avanti fino al 26 aprile. Tarvisio e Sella Nevea attendono i Campionati italiani assoluti di sci alpino, in programma dal 23 al 29 marzo, per archiviare l’inverno

UDINE – Ultime due settimane di apertura per i poli sciistici del Fvg. La stagione invernale, come stabilito dalla Regione, terminerà lunedì 6 aprile, giorno di Pasquetta. Unica eccezione Sella Nevea, dove, se le condizioni meteo lo consentiranno, piste e impianti resteranno aperti fino a domenica 26 aprile.

LA SITUAZIONE POLO PER POLO – Ormai il sole e le temperature miti la fanno da padrone, quindi è consigliabile, prima di mettersi in viaggio e inforcare gli sci, consultare la situazione in tempo reale delle piste aperte sul sito www.promotur.org. In linea di massima, però, l’agenzia regionale ha già programmato la dismissione graduale di piste e impianti. Il polo di Forni di Sopra, ad esempio, dal 23 marzo resterà chiuso durante la settimana, restando aperto nel week-end del 28 e 29 marzo e, condizioni di innevamento permettendo, anche nel periodo pasquale, dal 2 al 6 aprile. Tutto aperto a Piancavallo e sullo Zoncolan, mentre a Sauris gli impianti hanno già chiuso per mancanza di neve.

TARVISIO ATTENDE I CAMPIONATI – Anche a Tarvisio e Sella Nevea l’intero demanio sciabile è a disposizione, in attesa dell’arrivo dei Campionati italiani assoluti di sci alpino, in programma dal 23 al 29 marzo. Un evento organizzato dallo Sci Club 70 di Trieste con la partnership dell'Agenzia regionale Promotur e il sostegno dell'Agenzia regionale Turismo Fvg. Durante lo svolgimento dei campionati  a Tarvisio sarà chiusa solo la pista Priesnig B, dove saranno effettuate le prove tecniche, a Sella Nevea resterà inaccessibile solo la pista agonistica del Canin. 

TARIFFE CONVENIENTI - Promotur ricorda che sono terminate le serate in notturna sulla pista Di Prampero di Tarvisio e le notturne dedicate allo sci nordico sia a Piancavallo sia a Forni di Sopra, mentre i fondisti possono ancora sciare a Piancavallo e a Sella Nevea. Con la primavera alle porte, le giornate in montagna sono particolarmente godibili e vantaggiose, anche perché vengono già applicate le tariffe di bassa stagione su biglietti giornalieri, ore in giornata e plurigiornalieri.
Per quanto riguarda i dati della stazione, dopo le difficoltà del 2014, l’inizio dell’anno ha fatto registrare numeri in crescita. Ma per i bilanci ci sarà tempo dopo Pasqua.