26 maggio 2019
Aggiornato 20:30
Lutti

Oggi le esequie di Sergio Bono

Un altro lutto ha colpito il mondo della Cgil. A 63 anni è morto il segretario dei pensionato nella sede di Cossato

Lutti

Addio alla sindacalista Gloria Missaggia

Responsabile vertenze della Cgil, lottava da tempo contro una forma tumorale. Martedì i funerali. Alla Camera del Lavoro sarà allestita la camera ardente

Economia biellese

Serralunga chiede il concordato di continuità

Documenti depositati in tribunale e piano industriale entro agosto. I vertici aziendali puntano a trincerare la situazione debitoria e trovare nuovi partner per il rilancio. L'amministratore delegato: «Piccolo non è più bello... Lavoriamo come e più di prima»

Economia biellese

Cerruti vende a Brandamour?

Voci insistenti di una possibile cessione del Lanificio alla Spa di Nicolò Caneparo e Matteo Tempia Valenta. Le parti in causa non commentano. E la Cgil: «Nessuna conferma ufficiale»

Economia biellese

Il Cappellificio Cervo liquida la società ma non chiude

Si ripartirà da zero con l’anno nuovo. Cgil: «La famiglia Romiti continuare la produzione, sempre sul territorio biellese ma con un nuovo assetto societario. Per ora nessun licenziamento» 

Economia

«Emorragia finita... Ma non c'è nuovo lavoro»

Gloria Missaggia (tessili Cgil) commenta l'accordo della Cerruti 1881 e fa il punto della crisi economica che ha portato gli operai del Biellese da quasi 30 mila agli attuali 12 mila

Economia

Tessili, venerdì è sciopero. Ma a Biella vince il dialogo

La trattativa sul contratto non si sblocca, ma Biella dà il buon esempio. Zumaglini di Uib: «Lo sciopero è una sconfitta per tutti». Missaggia di Cgil: «Non cancelliamo una storia preziosa di relazioni industriali»

Tessile

Lanificio Cerruti, trovato l'accordo per i 62 licenziamenti

Definito il piano tra sindacati e azienda: cassa integrazione straordinaria per un anno, procedura di mobilità e pensionamenti. Missaggia:  «Buona intesa... Ma perdere il lavoro resta un dramma»

Solo un centinaio hanno firmato

Cerruti: la linea «lavorare meno, lavorare tutti» non convince i lavoratori

Ancora una settimana con il fiato sospeso per i dipendenti del lanificio, che nelle scorse settimane ha annunciato 60 esuberi. Ieri l'incontro fra sindacati e operai, dove Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto alle maestranze di sottoscrivere un accordo di riduzione dell'orario in cambio di minori licenziamenti è stato sostanzialmente un nulla di fatto.

Lavoro

Essere operai oggi a Biella

Gloria Missaggia, segretaria locale della Filctem Cgil, ci racconta il mondo del lavoro delle fabbriche biellesi: stipendio medio di 1200 euro; parità di salario fra uomini e donne, ma queste ultime non fanno carriera; le ore di cassa integrazione che scendono, ma non è una bella notizia.