20 luglio 2019
Aggiornato 06:30
Il fatto

La scritta fascista a Pontebba è stata fatta da un nipote del Duce

Si tratta di Davide Fabbri, il «Vichingo», che si presenta come uno dei pronipoti di Mussolini. E’ stato lo stesso Fabbri, dal suo profilo Twitter, ad «autodenunciarsi», dichiarando la paternità della scritta «Per un mondo più pulito torna in vita zio Benito»