21 settembre 2020
Aggiornato 17:30
Wellness

Danza del ventre, l’ultima moda tutta salute

La danza del ventre migliora la circolazione sanguigna e riduce i dolori del parto. Ecco l’ultima moda che regala allegria, salute e bellezza

Ombelico al vento, pancia piatta e splendidi vestiti orientali. È questo ciò che contraddistingue la danza del ventre, ultima moda sbarcata in Occidente che ormai sta prendendo sempre più piede. Amata dai maschietti, e adorata dalla donna, la danza del ventre non è solo divertimento e bellezza, ma è anche un modo per stare meglio sia fisicamente che mentalmente.

Come nasce la danza del ventre
Ovviamente non nasce in Italia, tanto meno in Occidente e neppure è una novità. Nata migliaia di anni or sono, la raqs sharqi o danza orientale è la rappresentazione più importante del termine «danza». Un tempo era legato al culto della Dea Madre, momento in cui, la donna, danzando esprimeva il massimo della sua sensualità. Ancora oggi questi balli, praticati anche in Italia, evidenziamo forme, femminilità e la bellezza tipica dell’universo femminile. Ma, nondimeno, la danza del ventre è anche benefica per la salute.

Consumi tante calorie e assottigli la vita
Il movimento sinuoso, ritmico e controllato che una ballerina del ventre deve seguire apporta notevoli benefici al corpo e alla mente. Prima di tutto si riescono a consumare almeno 400 calorie ogni ora, dopo di che si ottiene una netta tonificazione dei muscoli del bacino e del ventre. Tutto ciò è fondamentale per una corretta postura che, come ben si sa, è collegata a numerosi benefici per la salute.

Migliora la circolazione sanguigna
Trattandosi di un vero e proprio ballo, non si può non attribuire alla danza del ventre un beneficio importante per la circolazione sanguigna e, di conseguenza, per la salute del cuore. Inoltre, la postura tipica della danza del ventre allarga il torace, migliorando la respirazione e così l’ossigenazione.

Aiuta le donne a partorire meglio
Durante un convegno tenutosi a Firenze «L’altro parto: dall'acqua alle medicine complementari» è emerso che durante la danza del ventre i muscoli addominali si tonificano e i colpi di anca migliorano la consapevolezza del movimento in tale zona. Fortificando muscoli e tendini situati nella zona pelvica si può ottenere una riduzione del dolore durante il parto.