20 agosto 2019
Aggiornato 14:00
Teatro e tv

Dario Fo e Paola Cortellesi in scena con «Callas»

«Stiamo bene insieme» dicono i due interpreti dell'ultima commedia che Dario Fo ha scritto con la moglie Franca Rame prima della sua scomparsa

ROMA – «Callas» è l'ultimo spettacolo scritto da Dario Fo insieme alla moglie Franca Rame, scomparsa a maggio del 2013. Rai1 dedicherà una serata evento a quest'opera inedita che rende omaggio alla tormentata vita del soprano Maria Callas. L'appuntamento è per venerdì 4 dicembre alle ore 21:20 e in replica su Rai 5 mercoledì 6 gennaio 2016, alle ore 21:15. Ad accompagnare gli spettatori in questo viaggio tra comico e tragico saranno Dario Fo e Paola Cortellesi.

Un bel feeling con Paola
Callas è il più difficile spettacolo teatrale da me messo in scena spiega Dario Fo e sottolinea quanto si sia trovato bene a lavorare con Paola Cortellesi: «Quando ho cominciato a provare con Paola, sono rimasto stupito. Non è piaggeria. Ero incantato dalla capacità di Paola di entrare in sintonia con i miei ritmi. La gioia di recitare fuori dagli stereotipi. Abbiamo recitato tre volte di fila lo spettacolo e ogni volta era uno spettacolo diverso. La credibilità del teatro viene dalla pulizia e dall'emozione». Sullo spettacolo, invece, ha dichiarato: «Questo è uno spettacolo che visto così sembra un capolavoro di pulizia, ritmi e geometria. È stato uno dei più difficili spettacoli teatrali che mi è capitato di mettere in scena. Devo ringraziare la Rai. Oltre l'invito e la fiducia, ci ha dato dei tecnici straordinari. La scenografia è una delle più grandi trovate che abbiamo avuto in anni e anni di messa in scena. Sembra qualcosa di provato e riprovato, invece, alcune cose sono nate anche da bisticci. Questo è l'ultimo testo che ho realizzato insieme ad un'attrice straordinaria, Franca Rame. Pensavo che questo testo sarebbe rimasto nel cassetto. È stato straordinario, un colpo di fortuna incredibile riprendere questo spettacolo. Io sono molto fortunato».

Un onore lavorare con Dario
«Quando ho ricevuto la proposta di Dario Fo, quasi non ci credevo»spiega Paola Cortellesi, che ha spiegato di essersi sentita onorata della proposta ricevuta da Dario Fo: «È ovvio che quando ho ricevuto la proposta, quasi non ci credevo. Affiancare Dario significa realizzare un sogno. Dopo un minuto, ho dimenticato di lavorare con un grande maestro. Dario è un maestro che non fa il maestro. Dario vive le cose insieme a te e ti dà fiducia. La più grande ricchezza è stata quella di condividere un po' della mia vita con lui. Per me è stata un'esperienza di vita e non solo professionale».

Uno spettacolo eclettico
I due divertono e commuovono, sono complici in scena nel raccontare la vita e gli amori della grande cantante che Fo conobbe personalmente. Uno spettacolo-evento in cui si fondono il linguaggio del teatro e quello della tv, tra comicità, grottesco, fantastico, dialoghi imprevedibili, ritmo e due momenti in cui si sente la voce di Callas. In scena, sullo sfondo, anche 90 dipinti multicolor realizzati da Dario Fo che guidano il racconto su Callas, ora in mostra a Verona fino al 31 gennaio.