14 novembre 2019
Aggiornato 23:00
Cinema USA

«Duri si diventa» slitta a luglio

Il film è diretto da Etan Cohen, che segna il proprio debutto alla regia in seguito ad una brillante carriera da sceneggiatore. Protagonisti Will Ferrell e Kevin Hart.

NEW YORK - Uscirà in sala il 1 luglio e non più come precedentemente annunciato il 17 giugno «Duri si diventa» («Get Hard») di Etan Cohen con Will Ferrell, Kevin Hart, Craig T. Nelson, Alison Brie.

Quando il manager James King (Will Ferrell) che gestisce fondi di investimento viene inchiodato per frode e destinato ad un soggiorno al carcere di San Quentin, il giudice gli dà 30 giorni per rimettere in ordine i propri affari. Disperato, si rivolge a Darnell Lewis (Kevin Hart) per riorganizzare il suo lavoro, convinto che a poco servirà e che passerà la vita dietro le sbarre. Eppure malgrado per magre aspettative, Darnell è un piccolo imprenditore ma gran lavoratore che non ha mai ricevuto neanche una multa per divieto di sosta - figurarsi finire in prigione. Insieme, i due uomini faranno qualunque cosa necessaria perché James possa «diventare tosto» e, nel processo, scopriranno quanto si sbagliavano su tante cose - compreso il giudizio che avevano l'uno dell'altro.

Will Ferrell and Kevin Hart uniscono le proprie forze nella commedia «Duri si diventa», dove tra i protagonisti spiccano anche il rapper Tip «T.I.» Harris, Alison Brie, e Craig T. Nelson. Il film è diretto da Etan Cohen, che segna il proprio debutto alla regia in seguito ad una brillante carriera da sceneggiatore, con crediti che comprendono anche «Tropic Thunder». La sceneggiatura è di Jay Martel & Ian Roberts e Etan Cohen, la storia di Adam McKay e Jay Martel & Ian Roberts. Adam McKay, Will Ferrell, e Chris Henchy sono i produttori, mentre Kevin Messick, Jessica Elbaum e Ravi Mehta i produttori esecutivi. Nella squadra tecnica il direttore della fotografia Tim Suhrstedt («Little Miss Sunshine»); lo scenogafo Maher Ahmad («The Hangover Part III»); il montatore Michael Sale («We're the Millers»); e la costumista Shay Cunliffe («The Bourne Legacy»).