24 ottobre 2020
Aggiornato 05:30
Personaggio

Brigitte Bardot: 80 anni di spudorata sensualità

Icona sexy degli anni '60, bellissima e seducente, ha fatto perdere la testa a migliaia di uomini. E ora Bi-Bi si dedica all'unica cosa che le interessa davvero: gli animali

PARIGI - Spudoratamente bella, sensuale, icona sexy degli anni '60, immortalata dal genio di Warhol per la sua moda eccentrica e quel fare di rottura con i vecchi schemi del passato, compie oggi 80 anni l'incantevole Brigitte Bardot, oggi conosciuta anche per il suo attivismo a favore degli animali. Nata a Parigi il 28 settembre 1934, il mito di Bi-Bi nasce con «Et Dieu... crea la femme», film scandalo nella Francia del 1956 in cui balla scalza un sensuale mambo. Seguirono una cinquantina di film tra cui «Il dispezzo», «La ragazza del peccato», «La verità», «Vita privata», poi l'addio al cinema nel 1973, a soli 38 anni.

L'ADDIO AL CINEMA - Il motivo? Sul set del film «Colinot l’alzasottane» quando una signora, riferendosi a una capra impiegata nel film, le disse: «Si sbrighi a girare la sua scena, perché domenica è la comunione di mio nipote e dobbiamo farla allo spiedo». La Bardot decise invece di comprarsi l’animale e di portarlo con sé nell’hotel a cinque stelle dove alloggiava. Fu lì che iniziò la sua avventura animalista, culminata proprio in questi giorni in una lettera aperta scritta direttamente da lei al presidente Francois Hollande e pubblicata da alcuni quotidiani francesi in cui chiede l’abolizione della macellazione rituale e la chiusura dei mattatoi per cavalli.

L'AMORE PER GLI ANIMALI - «Sarebbe giusto concedermi queste due richieste dopo tanti anni di suppliche e d’attesa. Se non le otterrò prima di morire dovrò dedurre che ho fallito la mia vita», scrive. «Ho dato la mia giovinezza e la mia bellezza agli uomini – ha spiegato Bi-Bi in una recente intervista –, riservo ora la mia saggezza e la mia esperienza, il meglio di me stessa, agli animali».