9 dicembre 2019
Aggiornato 13:30

«L'arte della felicità» in concorso ad Annecy

Un nuovo riconoscimento per il film di animazione di Alessandro Rak prodotto da Mad Entertainment e con il tax credit di Aleteia Communication.

ROMA - «L'arte della felicità» è l'unico film italiano in concorso al Festival Internazionale del Film di Animazione di Annecy, il più importante festival di animazione d'Europa, nella sezione «Miglior Lungometraggio».
Un nuovo riconoscimento per il film di animazione di Alessandro Rak prodotto da Mad Entertainment e con il tax credit di Aleteia Communication.

La nomination al concorso di Annecy arriva dopo il grande successo al Festival del Cinema di Venezia e il riconoscimento internazionale come miglior opera prima al Raindance Film Festival di Londra, la partecipazione come unico film italiano all'International Film Festival in India e la candidatura di Alessandro Rak come miglior regista al Cartoon Movie di Lione, dopo essere stato con successo di critica e pubblico ai festival di Los Angeles, Stoccarda e Bruxelles, dove ha vinto il premio del pubblico come migliore lungometraggio.

«Siamo felici di rappresentare l'Italia ad Annecy, un concorso che è per l'animazione l'equivalente di Cannes per il cinema» afferma Luciano Stella producer di MAD, migliore casa di produzione all'ultimo Cartoons on the bay di Venezia. E continua: «Questa candidatura rappresenta un ulteriore passo avanti nel far cambiare in Italia il pensiero sull'animazione che può essere un nuovo ed esplosivo strumento di narrazione cinematografica».

Il festival di Annecy si aprirà il 9 giugno e trasformerà per sei giorni la città nella capitale del film d'animazione con oltre 7000 professionisti accreditati provenienti da oltre 80 paesi e più di 500 proiezioni cinematografiche.