17 luglio 2019
Aggiornato 02:30
Cinema

Will e Jaden Smith in After Earth

Giovedì arriva nelle sale italiane «After Earth», avveniristico film che riporta sul grande schermo la coppia formata da Will Smith e da suo figlio Jaden dopo «La ricerca della felicità» di Gabriele Muccino. La pellicola è diretta da M.Nighty Shyamalan

ROMA - Giovedì arriva nelle sale italiane «After Earth», avveniristico film che riporta sul grande schermo la coppia formata da Will Smith e da suo figlio Jaden dopo «La ricerca della felicità» di Gabriele Muccino. Diretto da M.Nighty Shyamalan, la pellicola fantascientifica, distribuita in 450 copie da Warner Bros. Pictures Italia, racconta del processo di maturazione del rapporto tra padre e figlio in una situazione di pericolo, mille anni dopo alcuni eventi catastrofici che hanno costretto gli esseri umani ad abbandonare la Terra e a rifugiarsi su Nova Prime, pianeta che ospita le nuove generazioni degli ultimi sopravvissuti della razza umana.

PADRE E FIGLIO DI NUOVO INSIEME - È stato Will Smith a scrivere il soggetto del film e a immaginare un universo complesso, ricco di nuove realtà, anche terrificanti: «L'idea è letteralmente esplosa nella nostra testa - ha dichiarato l'attore, rapper e produttore Usa - io e Jaden volevamo assolutamente lavorare ancora insieme, così è stato lui ad avere un'intuizione che si è trasformata nell'idea di raccontare di un rapporto conflittuale da risolvere in una situazione di particolare pericolo». Nel film è riprodotta una Terra in rovina, abbandonata da qualsiasi essere dalle sembianze umane, un luogo che si è evoluto in modo letale per gli esseri viventi.

SHYAMALAN: UNA LEZIONE DI VITA - «La cosa più fantastica - ha spiegato il regista de «Il sesto senso» Shyamalan - è che il film rivela sempre sorprese, rimanendo originale e imprevedibile. È una lezione di vita meravigliosa, un padre che insegna al figlio a superare i propri timori. Se si domina la paura dell'ignoto, tutto diventa possibile». Su Nova Prime, al fianco di Will Smith (Cypher Raige) e Jaden Smith (Kitai), ci sono anche Sophie Okonedo (Faia Raige), moglie e madre sensibile, e Zoë Isabella Kravitz (Senshi), figlia maggiore della famiglia Raige. Poiché Cypher è seriamente ferito, Kitai dovrà spingersi in cerca di aiuto, muovendosi in un territorio a lui sconosciuto fra strane specie animali e una creatura aliena fuggita dopo l'atterraggio. Padre e figlio dovranno imparare a collaborare e a fidarsi l'uno dell'altro per riuscire a tornare a casa.