4 dicembre 2020
Aggiornato 15:30
Intervista alla televisione TVE

Juan Carlos compie 75 anni

Il Re spagnolo esclude qualsiasi ipotesi di abdicazione: «Mi sento in buona forma, ho energia e soprattutto l'entusiasmo per continuare, per andare incontro a ciò che abbiamo davanti, cercando il maggior consenso possibile tra gli spagnoli per poterlo affrontare»

MADRID - Il giorno del suo 75esimo compleanno arriva in un clima non propriamente favorevole per Re Juan Carlos, sovrano di Spagna, ai livelli più bassi di popolarità.

In una rara intervista concessa al giornalista Jesús Hermida della televisione pubblica Tve - definita un 'colloquio tra persone della stessa generazione ' dalla Casa reale - Re Juan Carlos esclude qualsiasi ipotesi di abdicazione: «Mi sento in buona forma, ho energia e soprattutto l'entusiasmo per continuare, per andare incontro a ciò che abbiamo davanti, cercando il maggior consenso possibile tra gli spagnoli per poterlo affrontare», ha affermato il re, che non ha mancato però di lodare il figlio Felipe «il più preparato per succedere» al trono.

Juan Carlos ha espresso viva preoccupazione per le pressioni secessioniste della Catalogna, soprattutto «per l'intransigenza e le politiche di rottura» portate avanti da taluni e ha detto che alla Spagna «manca la struttura e la coesione dello Stato».

«Mi piacerebbe essere ricordato come il Re che ha unito tutti gli spagnoli e che con loro è riuscito a recuperare la democrazia e la monarchia assieme», ha detto Juan Carlos nel corso dell'intervista, la prima in 12 anni.