14 giugno 2021
Aggiornato 05:30
Secondo la classifica annuale di Forbes

Tom Cruise è il paperone di Hollywood

La star ha «raddoppiato» DiCaprio e Adam Sandler con 75 milioni. Cinquant'anni compiuti ieri, Cruise campeggia da giorni sulle prime pagine dei tabloid per il divorzio imminente dalla collega Katie Holmes e i rumors legati alla sua militanza in Scientology

LOS ANGELES - Tom Cruise è l'attore più pagato di Hollywood. Secondo la classifica annuale di Forbes, la star di 'Mission Impossible' e 'Top Gun' avrebbe infatti guadagnato 75 milioni di dollari (quasi 60 milioni di euro) nel periodo compreso fra maggio 2011 e maggio quest'anno. Cinquant'anni compiuti ieri, Cruise campeggia da giorni sulle prime pagine dei tabloid per il divorzio imminente dalla collega Katie Holmes e i rumors legati alla sua militanza in Scientology.

DOPPIATI DI CAPRIO E SANDLER - Dopo di lui, si piazzano a pari merito Leonardo DiCaprio e Adam Sandler che avrebbero però incassato 'appena' la metà: 37 milioni di dollari, seguiti a ruota dall'attore e wrestler Dwayne Johnson - meglio noto come 'The Rock' - che vanta 36 milioni di dollari (28,6 milioni di euro). La classifica prosegue con i comici Ben Stiller (33 milioni di dollari) e Sacha Baron Cohen (30 milioni netti). Allo stesso livello di quest'ultimo, che corrisponde a quasi 24 milioni di euro, si sono piazzati anche Johnny Depp e Will Smith incalzati dall'ex modello di biancheria intima e rapper Mark Wahlberg. Nella top ten entrano quest'anno anche i bellissimi di Twilight Taylor Lautner e Robert Pattinson (26,5 milioni di dollari).

SUCCESSO PLANETARIO DI «MISSION IMPOSSIBLE» - I media anglosassoni sono concordi nell'attribuire il primato di Cruise allo straordinario successo del suo ultimo 'Mission: Impossible - Protocollo fantasma' che gli ha fatto incassare oltre 700 milioni di dollari in tutto il mondo. La terza moglie, Katie Holmes ha chiesto il divorzio settimana scorsa e pretende l'affidamento esclusivo della figlia Suri. Per compilare la sua classifica, Forbes tiene in considerazione fattori che comprendono, oltre al compenso per le singole interpretazioni, i diritti legati al successo delle pellicole, dividendi, clausole varie oltre alle apparizioni pubblicitarie.