22 ottobre 2019
Aggiornato 06:00
Il ritorno dopo 16 anni

Streisand regista in «Skinny and Cat»?

Il portavoce dell'artista settantenne ha confermato che Barbra vorrebbe tornare nelle vesti di regista per la pellicola «Skinny and cat», ma che per ora è tutto fermo a causa del budget: secondo alcune indiscrezioni per girare il film servirebbero infatti circa 20 milioni di dollari

NEW YORK - Barbra Streisand è tra i pochissimi artisti ad aver vinto Oscar, Emmy, Grammy e Tony. Sono circa 140 milioni le copie di suoi album vendute nel mondo ed è la sola ad aver portato i suoi dischi al numero uno negli Usa in cinque diversi decenni. Ora, però, la Streisand, cantante, attrice, compositrice, regista e produttrice cinematografica, spera di tornare dietro la macchina da presa per dirigere quello che sarebbe il suo primo film dopo sedici anni.

TUTTO FERMO CAUSA BUDGET - Il portavoce dell'artista settantenne ha confermato che Barbra vorrebbe tornare nelle vesti di regista per la pellicola «Skinny and cat», ma che per ora è tutto fermo a causa del budget: secondo alcune indiscrezioni per girare il film servirebbero infatti circa 20 milioni di dollari. A «Skinny and cat», il cui copione è a cura di Linda Yellen, sarebbero interessati Colin Firth («Il discorso del re») e Cate Blanchett («The aviator»). La trama verte sulla storia d'amore tra lo scrittore e giornalista statunitense Erskine Caldwell e la sua seconda moglie, la fotografa Margaret Bourke-White.

L'ULTIMO FILM 16 ANNI FA - L'ultimo film girato dalla Streisand (le cui pellicole più note nel ruolo di attrice sono «Hello, Dolly!» del 1969, «Come eravamo» del 1973, «E' nata una stella» del 1976 e «Pazza» del 1987) è «The mirror has two faces» del 1996.