15 settembre 2019
Aggiornato 22:30
Stress da paparazzi

Alec Baldwin, pugno in faccia a un paparazzo

Secondo quanto riporta il New York Daily News l'attore americano, uscito da un ufficio di licenze matrimoniali di New York, avrebbe scelto un modo aggressivo per dire «Niente foto per favore». Parla il fotografo: E' stata un'esplosione di follia

NEW YORK - Stress da paparazzi. Questa volta ad avere perso la pazienza è stato Alec Baldwin. Secondo quanto riporta il New York Daily News l'attore americano, uscito da un ufficio di licenze matrimoniali di New York, avrebbe scelto un modo aggressivo per dire «Niente foto per favore».

UN PUGNO DRITTO SUL MENTO - Marcus Santos, impegnato a fotografare l'attore con la sua fidanzata Hilaria Thomas, ha raccontato di essere stato spinto e poi colpito al mento dall'attore: «Sembrava matto - ha spiegato - ha detto 'Andate indietro, andate indietro', io ho risposto 'Ce ne stiamo andando'». A quel punto Baldwin si sarebbe rivolto al secondo operatore Jefferson Siegel e Santos intimandogli di arretrare. «Gli ho detto di non toccarlo - ha aggiunto Santos - sapevo che stava per attaccarmi. Ho indietreggiato e lui ha continuato a venirmi incontro. Al che mi ha inseguito, ha cominciato a spintonarmi e mi ha tirato un pugno, dritto sul mento».
«Era come impazzito - ha aggiunto un altro collega, Goran Veljic - è stata un'esplosione di follia. Stai per ottenere una licenza matrimoniale, dovresti essere felice. Cosa è successo a questo tizio?».

LA VERSIONE DI BALDWIN - L'attore 54enne, che ha divorziato nel 2002 da Kim Basinger, sembra aver trovato serenità con l'istruttrice di yoga 28enne che frequenta dallo scorso anno, ma è comunque noto per il carattere difficile. Il portavoce di Baldwin non ha commentato, ma l'attore ha dato una sua versione dei fatti su Twitter. «Un fotografo mi ha quasi colpito in faccia con la sua macchina fotografica - ha scritto -, tutti i paparazzi dovrebbero essere sottoposti alla tortura dell'acqua».