25 gennaio 2022
Aggiornato 09:30
Cinema britannico

Felicity Jones: Il mio idolo? Annette Benings

L'attrice sugli schermi da gennaio con «Hysteria»: Già da piccola parlavo da sola con i pupazzi nella mia cameretta, ma ci ho messo del tempo per decidere di puntare tutto sulla mia passione

LONDRA - E' la giovane promessa del cinema made in Britain. Capelli lisci con frangetta, viso di porcellana e una laurea con lode a Oxford. Felicity Jones sarà sugli schermi dal 12 gennaio con Hysteria, insolita pellicola, presentata all'ultima edizione del Festival di Roma, che racconta l'invenzione del vibratore nell'Inghilterra Vittoriana.

La modella e attrice, nata a Birmingham 28 anni fa, è anche la testimonial della nuova collezione make-up giovane di Dolce & Gabbana, e ha posato per Ellen von Unwerth sul nuovo numero di Max: «Sul set fotografico mi sono divertita. Per il mio personaggio mi sono ispirata ad Annette Bening in The Grifters. La Bening è il mio mito, darei tutto per una carriera come la sua».

Felicity ha già sedotto volti noti del cinema come Warren Beatty e Ralph Fiennes, che l'ha voluta nel suo «Invisible Woman» paragonando la sua bellezza a quella della Hepburn, ma l'attrice ci scherza sopra: «Gran complimento, ma si capisce. Se sei una brunetta dicono che sembri Audrey, se sei bionda che sei la copia di Marilyn».

E a proposito della sua passione per la recitazione, Felicity racconta: «Già da piccola parlavo da sola con i pupazzi nella mia cameretta, ma ci ho messo del tempo per decidere di puntare tutto sulla mia passione, ho corso dei rischi, la mia famiglia non era ricca. Mi ha incoraggiata mia madre». Ma quando non è impegnata sul set quali sono i suoi hobby? «Viaggio così tanto che, quando posso, sto bene nella mia cucina - confessa l'attrice -. I miei piatti preferiti? Sausages&mash, chorizo con seppie, pomodoro e peperoni, oppure pesce. Mi piace soprattutto sperimentare».