27 maggio 2020
Aggiornato 18:30
Lo affermano fonti vicine all'artista citate da Tmz

Justin Bieber farà il test di paternità

Il cantanta canadese dopo che l'esame avrà provato che non è il padre, farà causa alla ragazza

WASHINGTON - Justin Bieber si sottoporrà al test di paternità per provare che non è il padre di una bimba di tre mesi, come sostiene la madre, la ventenne Mariah Yeater, e farà causa alla donna. Lo rivela il sito di gossip Tmz.

Il teen-idol canadese, 17 anni, farà il test «entro due settimane, quando rientrerà dagli Stati Uniti, per provare che non è il padre della figlio di Mariah Yeater», ha assicurato il sito, che cita fonti anonime vicine all'artista. Bieber, che ieri sera agli Mtv Ema Awards a Belfast ha ricevuto il premio come miglior artista maschile e miglior artista della musica pop, è fidanzato con la collega 19enne Selena Gomez. Attualmente è in Europa per promuovere il suo ultimo album Under the Mistletoe.

Il magazine Star ha dedicato la copertina a Yeater e alla sua pargola. La donna sostiene di avere avuto una relazione sessuale con Bieber, al termine di un concerto, in seguito alla quale sarebbe nata la bimba.
Sempre secondo Tmz, «una volta che l'esame avrà provato che Justin non è il papà, Justin e la sua squadra di legali faranno causa» contro Yeater.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal