25 febbraio 2020
Aggiornato 13:00
Intervista a «Io Donna»

Micaela Ramazzotti: «Un tradimento? Potrei perdonarlo»

L'attrice protagonista del film «Il cuore grande delle ragazze»: io credo solo che l'amore, se è tale, superi qualsiasi cosa

MILANO - «Perdonare? Sì, sento di poterlo fare». Micaela Ramazzotti confessa in una intervista a Io Donna che di fronte a un tradimento potrebbe anche concedere una seconda chance. «La sento dentro questa capacità. Certe cose però bisogna viverle per poterle affrontare, quindi non lo so davvero fino in fondo: io credo solo che l'amore, se è tale, superi qualsiasi cosa».

L'attrice sarà nelle sale italiane dall'11 novembre nell'ultimo film di Pupi Avati Il cuore grande delle ragazze, che si ispira alla vera storia d'amore dei nonni di Avati: la Ramazzotti è Francesca, una donna che ha sofferto a causa dei ripetuti tradimenti del marito. Quest'ultimo avrà il volto di un inedito Cesare Cremonini nei panni di attore.

Ma com'è la vera Micaela, che nella vita è una moglie (il marito è il regista Paolo Virzì) e mamma del piccolo Jacopo? «A casa nostra si ride molto, ci si prende parecchio in giro - racconta l'attrice -. Paolo (Virzì, ndr) è una persona meravigliosa, io sono fortunata. La nostra è una famiglia bella, con un bimbo che ci riempie la vita». Le piace cucinare, soprattutto cibi biologici e si diverte a collezionare i punti del latte.

E con Jacopo, Micaela che mamma è? «Sono come una leonessa - ammette l'attrice -. Vigile, caparbia, provo un sentimento selvaggio nei suoi confronti. La maternità mi ha trasformata, non vivo per me stessa, vengo dopo e questo mi piace tantissimo. Attraverso di lui sono paradossalmente tornata a essere figlia perché quando sono su un set me lo porto sempre dietro».