17 febbraio 2020
Aggiornato 19:30
Attesa in Cecenia

Anche Shakira e Kevin Costner al compleanno di Kadyrov

Lista di star internazionali per i festeggiamenti del 5 ottobre del presidente della repubblica caucasica

GROZNY - Ci sono anche la cantante colombiana Shakira e l'attore americano Kevin Costner fra le star attese il 5 ottobre in Cecenia ai super-festeggiamenti per il 35esimo compleanno del presidente della repubblica caucasica, Ramzan Kadyrov. Lo hanno fatto trapelare sotto anonimato fonti locali, citate dall'Afp. Nella lista degli invitati celebri figurano anche i nomi delle attrici statunitensi Hilary Swank ed Eva Mendes, oltre a quello della violinista asiatica Vanessa Mae.

Proprio in occasione del genetliaco del presidente - le cui potenti milizie sono state accusate di sequestri e barbare uccisioni dalle ong in difesa dei diritti umani - il 5 ottobre è stato dichiarato un giorno di festa per tutta la cittadinanza di Grozny. Le star - il cui arrivo non è ancora comunque stato ufficialmente confermato - dovrebbero assistere all'inaugurazione di Grozny-City, un complesso di uffici e abitazioni che comprenderà due grattacieli nel cuore della città devastata da due guerre fra separatisti e militari russi a partire dal 1994.

Per simili apparizioni, testimonial di questo calibro in genere ricevono assegni con molti zeri. Secondo alcuni media locali, per esempio, per Vanessa Mae si sarebbe concordato un cachet di mezzo milione di dollari. Lo scorso maggio, la Cecenia aveva invitato alcuni protagonisti internazionali del calcio come l'argentino Diego Maradona e il portoghese Luis Figo per l'inaugurazione del nuovo stadio da 30mila posti del club della Premiere Liga Terek Grozny.

E due mesi prima, le autorità cecene - con una manifesta volontà di migliorare la propria reputazione all'estero - avevano organizzato un'amichevole fra i brasiliani che hanno giocato nelle stagioni 1994-2002 e una selezione di russi. L'ex centrocampista brasiliano Rai si rifiutò allora di partecipare definendo l'iniziativa «manifestamente politica, populista e in un contesto poco chiaro» come aveva scritto lui stesso in un blog.