14 luglio 2020
Aggiornato 06:30
Intervista al settimanale «Gioia»

Martina Stella: Sto scrivendo due romanzi sulle donne

L'attrice: «Per evitare problemi, li pubblicherei sotto pseudonimo. Mi piacerebbe molto un bambino, ma forse è ancora presto»

MILANO - «Sono storie un po' speciali, un po' strane, che parlano di donne di diverse età. Se mai dovessi pubblicarli, lo farei con uno pseudonimo. Non voglio pregiudizi legati al mio lavoro». Lo confessa Martina Stella al settimanale Gioia.

L'attrice è scesa in piazza contro la mercificazione del corpo delle donne, ma ha posato per Playboy. «Sono immersa nell'acqua con gli slip color carne - racconta la Stella - non si vede nulla. Non c'è nulla di volgare in quelle immagini, tantomeno di erotico. Mi sembrava di essere tornata nella pancia della mamma». Alla domanda del giornalista su una possibile voglia di maternità, la toscana risponde: «Mi piacerebbe molto un bambino, ma forse è ancora presto. Non saprei come organizzarmi con il lavoro, non sono il tipo che corre da un set all'altro, con il pupo che piange nel baby pullman».

Infine sul fidanzato Primo Reggiani: «Ha un lato imperscrutabile che mi ha catturata. Quando l'ho conosciuto aveva l'aria sfuggente di chi non ha fretta di concludere. Ho fatto la prima mossa. Un sms».