14 luglio 2020
Aggiornato 06:30
Indossatrice parla attraverso le pagine del mensile «Top Model»

Naomi Campbell: «Le top model degli anni '90 nei libri di storia»

La venere nera: «Verranno studiate come icone di bellezza»

ROMA - «Le super top model degli anni '90 non sono solo delle figure effimere del mondo della moda ma delle vere e proprie icone di bellezza che verranno studiate nei libri di storia». A parlare attraverso le pagine del mensile Top Model è Naomi Campbell.

«Come oggi si va nei musei per ammirare la bellezza della regina egizia Nefertiti, tra mille anni si ricorderanno le Top Model come simbolo di un epoca in cui la bellezza ha dominato i mezzi di comunicazione di massa - ha detto la venere nera delle passerelle - non è un caso che una Top come Carla Bruni sia entrata all'Eliseo, ma c'è da scommettere che, mentre oggi nessuno ricorda più i nomi dei faraoni, tutti sanno perfettamente chi è Nefertiti e fanno ancora oggi la fila all'Altes Museum di Berlino per ammirarne la sua straordinaria bellezza».

Da Elle Macpherson a Natalia Vodianova e Claudia Schiffer le modelle più famose, grazie a contratti milionari, continuano infatti a fare incetta di presenze sulle passerelle mondiali. Della 39enne Campbell la stilista Danielle Helayel ha dichiarato al Telegraph: «Naomi è ancora la migliore in passerella, è un uragano, è il sole dopo la tempesta. Ogni volta che sfila o passeggia la gente urla. E' ancora più bella lei di altre 21enni che conosco».