15 giugno 2021
Aggiornato 18:00
Cinema italiano

«Los Angeles Italia 2009». Il Cinema italiano in America

La quarta edizione della kermesse sarà dedicata a Federico Fellini, Vittorio De Sica e Gillo Pontecorvo

L’attrice e produttrice Maria Grazia Cucinotta e l’attrice americana Rosario Dawson (recente protagonista del film Sette Anime di Gabriele Muccino), saranno le madrine di 'Los Angeles, Italia 2009', dal 15 al 21 febbraio la grande festa del cinema italiano a Hollywood, all’immediata vigilia degli Oscar. La notizia è stata annunciata al Mann Chinese 6 Theater di Los Angeles dal chairman Bobby Moresco (lo sceneggiatore italoamericano Premio Oscar 2006 per Crash), che presentando la quarta edizione della kermesse, ha sottolineato che sarà dedicata a Federico Fellini, Vittorio De Sica e Gillo Pontecorvo.

«Los Angeles, Italia 2009» è promosso dall’Istituto Capri nel mondo in collaborazione con il CIM Group Retail, l’Eni, la presidenza della Regione Lazio, l’assessorato al Turismo e Beni Culturali Regione Campania, la Hollywood Chamber of Commerce e il Casinò di Venezia, e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri e del ministero Affari Esteri e del ministero dei Beni Culturali.

Tra gli eventi, una retrospettiva di 6 film del regista Pupi Avati. Avati sarà ospite d’onore in California dal 15 febbraio anche come presidente della Fondazione Federico Fellini che dal 24 gennaio, nella sede dell’Academy su Wilshire Ave. propone una mostra dei disegni del maestro romagnolo dal titolo 'Oniricon'. «E proprio in accordo con la Fondazione Fellini saranno proiettati Roma, Satyricon e 8 ½. In programma, in collaborazione con Eni, anche la proiezione di opere restaurate di Gillo Pontecorvo, Giuseppe Ferrara e dei Fratelli Taviani.

E poi una festa in onore di Christian De Sica e suo figlio Brando, lunedì 16 febbraio, all’indomani del successo del cinepanettone «Natale a Rio». Il gala prevede la proiezione del «Parlami di me» realizzato da Brando. Ma ad aprire la celebrazione della «De Sica’s Dynasty», come hanno scritto i media internazionali, sarà la proiezione del capolavoro di Vittorio De Sica «Ladri di biciclette» (vincitore del premio Oscar 1949) recentemente restaurato in digitale dal Casinò Municipale di Venezia.

Il ruolo di ambasciatore di Napoli nel mondo sarà rivestito da Massino Ranieri che presenterà il suo 'Ultimo Pulcinella' ,regia di Maurizio Scaparro.