25 gennaio 2022
Aggiornato 09:30
Serena Saracino

Un murales per Serena Saracino: Farmacia omaggia la studentessa scomparsa in Erasmus

Una ragazza, un fiore e tredici farfalle blu. In questo modo la memoria della giovane ragazza scomparsa nel tragico incidente di Tarragona verrà sempre ricordata dagli studenti di Farmacia

TORINO - Una vita spezzata troppo in fretta, una tragedia che ha toccato migliaia di persone: parenti, amici, generazioni di ragazzi in Erasmus. Eppure Serena Saracino sarà sempre presente nella facoltà di Farmacia.

Una ragazza, un fiore e le farfalle
A circa un mese dalla triste scomparsa della giovane studentessa, nella facoltà di Farmacia è stato realizzato un murales per ricordare e onorare la memoria di una ragazza d'oro, amata e apprezzata da tutti. L'opera, realizzata dallo street artist Xel, raffigura una ragazza con in mano un fiore da cui partono tredici farfalle. Tredici, come le vittime del fatale incidente di Tarragona.

L'artista del murales: "Il mio omaggio a Serena"
Il murales è ispirato proprio a uno dei disegni di Serena, che per il disegno ha sempre provato una passione smisurata. E' lo stesso autore dell'opera ad affidare a La Stampa le proprie considerazioni: «Non è il ritratto di Serena, anche se ha i capelli rosso Tiziano come lei, e un cappello che lei aveva in una foto. Il mio è un omaggio a lei attraverso qualcosa di intimo, come i suoi disegni».

Presto un'aula studio in suo onore
Il murales è solo una delle tante iniziative già realizzate e in programma per onorare la memoria di Serena. Dopo la fiaccolata e la marcia in bici dalla Gran Madre a via Giuria, il prossimo progetto sarà quello di dedicare alla giovane ragazza scomparsa un'aula studio in via Giura. L'iniziativa, fa sapere il rettore Gianmaria Ajani, verrà completata entro maggio. Torino non dimentica Serena Saracino.