21 settembre 2018
Aggiornato 01:30

Jack Doohan, il figlio del campionissimo delle moto correrà in macchina

Ha firmato per il team italiano Prema per disputare alcune gare della serie tricolore e tedesca di Formula 4 Jack Doohan, erede del cinque volte iridato Mick
Jack Doohan
Jack Doohan (Prema)

ROMA – Un nome di grande pregio si aggiunge allo schieramento del team Prema per la Formula 4 2018. Dopo aver impressionato nel mondo del karting sia nella nativa Australia, sia a livello internazionale, correndo, Jack Doohan farà il suo debutto nel mondo delle monoposto rappresentando i colori della scuderia vicentina in cinque appuntamenti tra la serie italiana e quella tedesca. «Sono felice di essere parte del team Prema come pilota junior Red Bull in alcune prove del campionato tedesco e dell’italiano Formula 4 – racconta Jack – Correre con una scuderia così rispettata e di successo come Prema è qualcosa che mi sarei solo potuto sognare quando sono arrivato in Europa per correre in kart nel 2017. L’esperienza maturata nel karting sin dall’età di otto anni mi ha dato solide fondamenta, ma ora è il momento di portare la mia carriera nel mondo del motorsport al livello successivo».

Il programma
Figlio del cinque volte campione del mondo di classe 500cc del Motomondiale Mick Doohan, il quindicenne della Gold Coast ha in programma anche la partecipazione al campionato britannico, con l’intento di gettare fin da subito le basi per progredire ulteriormente in vista della prossima stagione. Il giovane talento del programma junior della Red Bull è pronto a compiere un passo importante della sua carriera, e troverà nel team Prema il supporto necessario per coltivare ulteriormente le proprie doti. «Sarà molto interessante lavorare con Jack, che quest’anno compirà i suoi primi passi nel mondo delle monoposto – spiega il team principal Angelo Rosin – Arrivando da un background così legato al mondo delle corse, sono sicuro che saprà adattarsi al nuovo ambiente sin da subito. L’obiettivo per lui è quello di fare chilometri, incrementare il suo bagaglio di esperienza e prepararsi al meglio per una stagione di alto profilo nel 2019».