10 aprile 2020
Aggiornato 15:30
Calcio

La disfatta dell'Imperatore

Adriano torna a far parlare di sé, ma di calcio neanche l'ombra. Alla ricerca disperata di una squadra ormai da sei mesi, l’ex giocatore di Inter, Roma e Parma, non trova niente di meglio da fare che organizzare una mega festa in un hotel causando problemi e disagi.

RIO DE JANEIRO - Dura la vita dei disoccupati. Provate a spiegarlo a Adriano, ex calciatore di Inter e Roma, attualmente senza squadra, da quando – circa sei mesi fa - ha rescisso con l'Atletico Paranaense. L’ex Imperatore continua a far parlare di sé, ma certo non per vicende di carattere calcistico, quanto piuttosto per episodi che nulla hanno a che vedere con il rettangolo di gioco: secondo quanto racconta il blog «Retratos da Bola», venerdì scorso l'ex attaccante della Selecao ha organizzato una festa all'interno di una maxisuite di un hotel della zona sud di Rio de Janeiro, capace di ospitare fino a un massimo 30 persone. Peccato che all'appuntamento si siano presentati in centinaia e questo ha provocato code e imbottigliamenti davanti alla struttura, con gente in attesa anche un'ora per cercare di partecipare alla festa dell'Imperatore. Il caos ha irritato e non poco anche i dipendenti e altri clienti dell'hotel, tanto che la festa, destinata a durare fino al giorno successivo, è stata interrotta nel corso della notte per ordine del direttore. Adriano, 32 anni compiuti a febbraio e alla ricerca disperata di un nuovo club, è tornato a vivere con la madre e ha venduto di recente la villa di Barra da Tijuca per quasi 2 milioni di euro.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal