18 settembre 2019
Aggiornato 14:00
World Grand Prix | Final-6

Volley, Italia ancora ko: il Giappone vince 3-2

Terza giornata a Ningbo. Arriva la seconda sconfitta per le azzurre che domani affronteranno le brasiliane

NINGBO - L'Italia è stata battuta per 3-2 dal Giappone nel match che ha aperto la terza giornata delle final-6 del World Grand Prix di volley femminile di Ningbo (in Cina). Le azzurre del ct Massimo Barbolini, vittoriose 3-0 all'esordio contro la Cina e sconfitte 3-0 ieri dagli Stati Uniti, si sono arrese con i parziali di 23-25, 25-14, 28-26, 25-20, 17-15. La vittoria permette al Giappone di agganciare a quota 4 punti l'Italia e il Brasile, che più tardi affronterà le capoclassifica degli Stati Uniti (5). L'Italia tornerà in campo domani mattina per affrontare il Brasile.

BARBOLINI - «Sarebbe facile dire che abbiamo sbagliato troppo, ma la realtà è che loro hanno giocato meglio di noi», dice Barbolini pensando ai 19 errori commessi. «Evidentemente il nostro livello attuale non ci consente di esprimerci come di solito facciamo. Queste gare ci fanno capire che dobbiamo lavorare tanto ed anche abbastanza in fretta». Domani c'è il Brasile, serve un successo per rimanere in corsa per il podio.

ITALIA -GIAPPONE 2-3
(25-23 14-25 28-26 20-25 15-17)
Italia: Del Core 20, Barazza 7, Ortolani 24, Piccinini 6, Gioli 11, Lo Bianco 4. Libero: Merlo. Bosetti 6, Barcellini 1, Rondon 2, Arrighetti. Non entrate: Crisanti. All. Barbolini.
Giappone: Takeshita 1, Kimura 27, Inoue 16, Yamaguchi 10, Ebata 8, Yamamoto 11. Libero: Sano. Ino, Sakoda 15, Araki, Ishida. Non entrate: Matsura. All. Manabe.
Arbitri: Shahmiri (Irn) e Alrousi (Eua).
Spettatori: 6400. Durata set: 23, 20, 32, 25, 18.
Italia: bv 3, bs 9, m 13, e 19.
Giappone: bv 2, bs 9, m 14, e 12.