10 luglio 2020
Aggiornato 07:30
Nuoto | Giochi del Pacifico

La stella di Lochte oscura anche Phelps

Vince anche i 200 misti con il tempo di 1'54:43, appena 33 centesimi lontano dal record del mondo e porta a 6 il suo bottino di ori

IRVINE - Sesta medaglia d'oro per lo statunitense Ryan Lochte ai Giochi del Pacifico di nuoto, in corso al William Woollett Jr. Aquatic Center di Irvine, in California (Stati Uniti). Lochte ha vinto questa notte anche la finale dei 200 misti (orfani della presenza del connazionale Michael Phelps) con il tempo di 1'54:43, appena 33 centesimi lontano dal record del mondo segnato la scorsa estate ai Mondiali di Roma, quando però ancora si potevano indossare i «costumoni». Tempo stratosferico, se si pensa che l'ungherese Laszlo Cseh, uno dei più grandi specialisti della disciplina, ha vinto l'oro ai recenti Europei di Budapest con il tempo di 1'57:73. Phelps ha deciso di non partecipare ai 200 misti per concentrarsi esclusivamente sulla sua farfalla per la 4x100 mista, poi oro in 3'32:48 (con Aaron Peirsol nel dorso, Mark Gangloff nella rana e Nathan Adrian nello stile libero), davanti al Giappone (3'32:48).

La velocità ha trovato il suo padrone nello stesso Adrian, che dopo l'oro nei 100 stile, questa notte ha vinto in 21:55 l'oro anche sui 50, piegando il grande favorito, oro olimpico e Mondiale, il brasiliano Oscar Cielo (21:57), già terzo nei 100. Al terzo posto (21:89) ha chiuso il canadese Brent Hayden, a sua volta argento nei 100. Doppietta poi anche per il giapponese bi-olimpionico Kosuke Kitajima, che dopo quella dei 100 ha vinto anche la finale dei 200 rana in 2'08:36, e per il canadese Ryan Cochrane, che al successo nei 1.500 stile ha aggiunto quello di questa notte sugli 800 in 7'48:71 (ancora una volta davanti allo statunitense Chad La Tourette), secondo tempo più veloce dell'anno (il francese Sebastien Rouault ha vinto l'oro agli Europei in 7'48:28).

In campo femminile ha invece tremato il record del mondo dei 200 rana, sfiorato dalla statunitense Rebecca Soni: la campionessa olimpica ha vinto in 2'20:69, ad appena 57 centesimi dal primato della canadese Annamay Pierse (con :costumone: ai Mondiali di Roma), finita invece solo terza. I 50 stile sono quindi stati vinti dall'altra statunitense Jessica Hardy in 24:63.