17 febbraio 2020
Aggiornato 20:00
Sport estremi

Paracadutista prova a superare il muro del suono

Il progetto sponsorizzato dalla NASA, tentativo entro l'anno

ROMA - Essere il primo paracadutista a superare il muro del suono: è l'obbiettivo di Felix Baumgartner, austriaco specialista di sport estremi, che prevede entro l'anno di saltare da un pallone aerostatico a 40 chilometri di altezza per raggiungere e superare, nel giro di circa mezzo minuto, la velocità di 1.194 chilometri orari.

Dopo, come scrive il quotidiano statunitense The New York Times, si tratterebbe solo di aspettare cinque minuti e mezzo di caduta libera per poi aprire il paracadute. Il problema è che nessuno sa esattamente che effetti potrebbe avere l'onda d'urto su un corpo umano nel momento in cui supera la velocità del suono.
Sta di fatto che dal 1960 ad oggi nessuno ha battuto il record di altitudine stabilito dal pilota statunitense Joe Kittinger, lanciatosi da 30mila metri: l'unico tentativo si è concluso con la morte del volontario.

Baumgartner avrà alcune frecce al suo arco: un elmetto e una tuta pressurizzata, per esempio: il progetto è infatti sponsorizzato dalla Nasa, che intende svolgere delle ricerche fisiologiche e sviluppare delle procedure di abbandono di una navetta nell'eventualità di un incidente nella stratosfera.