30 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Per il timore di attentati

Hockey prato, mondiale blindato a Nuova Delhi

19mila uomini tutelano il torneo, domani il via con India-Pakistan

NUOVA DELHI - E' uno stadio blindato quello che domani a Nuova Delhi ospiterà India-Pakistan, delicatissima partita valida per la prima giornata della Coppa del Mondo di hockey prato. Le autorità indiane hanno trasformato lo stadio «Dhyan Chand» in una vera e propria fortezza, disponendo agenti di polizia e personale di corpi paramilitari su diversi cordoni di filtro dentro e fuori l'impianto.

L'imponente sistema di sicurezza è stato allestito in seguito alle recenti minacce di attentati indirizzate contro diversi eventi sportivi di richiamo internazionale previsti in India quest'anno. La Coppa del Mondo di hockey prato, obiettivo sensibile insieme alla seguitissima Premier League indiana di cricket e ai Giochi del Commonwealth in programma a Nuova Delhi nel mese di ottobre, sarà sorvegliata da un contingente di 19mila uomini allo scopo di proteggere giocatori, funzionari e spettatori in un raggio di tre chilometri dagli impianti di gioco e dalle residenze delle 12 nazionali in gara.

Il timore di attentati è tale da avere indotto i responsabili della sicurezza a non fare eccezioni per nessuno: oggi, a 24 dalle prime partite, anche i vertici del comitato organizzatore della Coppa del Mondo sono entrati allo stadio solamente dopo una scrupolosa perquisizione ed un passaggio obbligato nei metal detector.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal