14 dicembre 2019
Aggiornato 00:00
Moto

Harley Davidson cederà italiana Mv Agusta e chiuderà Buell

Rilevata nell'agosto del 2008 per 70 milioni di euro circa dalla famiglia Castiglioni, e di chiudere Buell. E' quanto si apprende da una nota del gruppo che, presentando i conti del terzo trimestre, ha annunciato la propria strategia futura focalizzata sulla crescita attraverso il solo marchio Harley-Davidson.

MILANO - Harley-Davidson ha annunciato l'intenzione di cedere MV Agusta, rilevata nell'agosto del 2008 per 70 milioni di euro circa dalla famiglia Castiglioni, e di chiudere Buell. E' quanto si apprende da una nota del gruppo che, presentando i conti del terzo trimestre, ha annunciato la propria strategia futura focalizzata sulla crescita attraverso il solo marchio Harley-Davidson.

Harley-Davidson si sta adoperando per individuare il miglior acquirente per MV Agusta al fine di valorizzare gli investimenti effettuati e gli sforzi realizzati per continuare a sviluppare il brand della casa motociclistica italiana.

«Il nostro obiettivo nell'acquisire MV Agusta lo scorso anno era ampliare la nostra presenza in Europa e questo è stato un riconoscimento del valore di MV Agusta. Benché la crescita in Europa e in altri mercati globali rimanga molto importante, crediamo che focalizzarci solo sul marchio Harley-Davidson sia la miglior soluzione per la crescita», ha dichiarato Matt Levatich, Presidente e COO di Harley-Davidson.

«Non è stata una facile decisione. MV Agusta è una grande azienda con un forte marchio e un'importante storia, eccellenti prodotti e un team appassionato che in questi 14 mesi ha conseguito ottimi risultati», ha aggiunto Levatich.

Harley-Davidson ha acquisito MV Agusta nell'agosto 2008 e da allora sono stati ottenuti importanti risultati tra cui il consolidamento della produzione dello stabilimento di Varese e la ripresa dello sviluppo prodotto che ha portato al recente lancio della nuova Brutale, mentre a novembre sarà presentata la nuova F4.