13 giugno 2024
Aggiornato 08:30

La 6a Giornata dello Sport con le Matite Colorate e l'inno

Sono scesi in campo numerosi atleti azzurri e olimpici di diverse discipline sportive

L'AQUILA - Il Coni, quest’anno ha voluto celebrare la VI Giornata Nazionale dello Sport, istituita nel 2003 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri., a l’Aquila, al centro Sportivo CUS Centi Colella, dove è allestito anche un campo tenda che accoglie molti terremotati, e dalle 9.30 alle 17.00 è stata organizzata una giornata di puro divertimento.
Sono scesi in campo numerosi atleti azzurri e olimpici di diverse discipline sportive:
I ragazzi ed anche gli adulti, hanno avuto la possibilità di divertirsi tra sport e giochi con i veri campioni, tra i tanti atleti presenti, Giovanna Trillini - scherma; Andrea Lucchetta e Annamaria Marasi – volley; Antonio Rossi - canoa; Diana Bianchedi - fioretto;

Per questa giornata il Coni, attraverso il Comitato Nazionale Fair Play, ha invitato il coro dei bambini de «Le Matite Colorate»: un coro composto da bambini e ragazzi che operano nella basilica di Santa Croce in Gerusalemme, sotto la direzione artistica di P.Luca Zecchetto, diretti dal maestro Germano Neri, con le coreografie di Annalisa Perna, hanno intonato «Gioco Corretto & Fair Play» l’inno che traduce in musica le regole non scritte di lealtà e rispetto dello sport, in linea con le finalità istituzionali della Carta europea del fair Play, il decalogo del Comitato Nazionale Italiano Fair Play, per diffondere i giusti valori dello sport, appunto «Gioco Corretto & Fair Play».
Lo Show è continuato fino alle 17 con quasi tutto il repertorio, «Magiche Bolle Blu» (uno spettacolo sui temi della pace e i diritti dell’infanzia).
L'obiettivo dell’inno «Gioco Corretto & Fair Play» è stato scelto dal Coni come tema conduttore della giornata consacrando lo slogan «Un gioco da ragazzi».

L'inno, nato dalla collaborazione tra l'Associazione Eleniana, ente promotore del Coro e il Comitato Nazionale Italiano Fair Play, è stato considerato un tema di priorità dal Presidente del Coni Gianni Petrucci, per diffondere i valori dell’etica sportiva e la lotta al doping nella scuola e sui campi sportivi.
Sono intervenuti alla manifestazione il Sottosegretario allo Sport l’On.le Rocco Crimi, il Presidente del Coni Gianni Petrucci con il Segretario Generale Raffaele Pagnozzi,
«Sono molto contento della presenza del coro delle Matite Colorate, - nelle parole dell’On.le Crimi - perché questi bambini sono portatori di un importante messaggio per i giovani: il gioco corretto, la lealtà, il rispetto delle regole, il rispetto delle decisioni dell’arbitro, la cultura del saper perdere ed il riconoscimento della superiorità dell’avversario, ma anche dello sport inteso come portatore di valori come la solidarietà e l’amicizia, come mezzo per combattere il bullismo e per la lotta al doping.»