11 luglio 2020
Aggiornato 00:30
Nazionale Calcio a 5

L’Italia torna in campo sabato

Nuccorini: «Sarà un girone durissimo»

Il giorno dopo la partita con il Paraguay e la qualificazione alla seconda fase, l'Italia del Calcio a 5 vive una giornata di attesa. Per sapere esattamente i nomi di tutte e 3 le avversarie, bisognerà aspettare i risultati di oggi provenienti dai Gruppi C e D. Per ora, l'unica certezza è che l'Italia affronterà il Brasile, domenica 12 ottobre alle 10,30 al «Maracanazinho» di Rio de Janeiro.

Per il resto, resta da stabilire chi tra Argentina, Ucraina o Guatemala affronterà gli azzurri sabato 11 e chi tra Spagna, Iran o Repubblica Ceca se la vedrà con la nostra nazionale martedì 14 ottobre. Da verificare le condizioni dei giocatori che non sono al meglio. Fabiano, Bertoni e anche Pellegrini vengono seguiti costantemente dallo staff medico azzurro. Da valutare anche Feller, che ieri ha riportato un colpo al braccio già sofferente, ma che ha poi ultimato la partita: la sua situazione non desta particolari preoccupazioni.

A proposito del Brasile, il ct Alessandro Nuccorini ha detto a chiare note: «La nazionale brasiliana è la più forte al mondo, per valori tecnici e qualità. Il fatto di poter giocare il mondiale in casa, poi, rappresenta un ulteriore elemento di motivazione e di spinta a dare il massimo. Che partita sarà Brasile-Italia? E' presto per dirlo, prima noi dovremo affrontare un'altra partita sabato e non sappiamo ancora contro chi. Sarà bene andare avanti un passo alla volta, anche nella seconda fase. A prescindere da chi troveremo, sarà un girone durissimo. Le 8 nazionali che accedono alla seconda fase, del resto, meritano tutte la massima considerazione e rappresentano le 8 migliori potenze del calcio a cinque mondiale».