15 ottobre 2021
Aggiornato 23:00
Proposta di legge, presentata stamani dal vicepresidente della commissione Sport, Enzo Foschi

Nel Lazio nuova legge per la sicurezza nello sport

Sostenere l'organizzazione di iniziative concrete e costanti per sensibilizzare e informare sul tema della sicurezza nella pratica dello sport, anche con l'istituzione di una Consulta creata ad hoc

Sostenere l'organizzazione di iniziative concrete e costanti per sensibilizzare e informare sul tema della sicurezza nella pratica dello sport, anche con l'istituzione di una Consulta creata ad hoc. E’ l'obiettivo di una proposta di legge, presentata stamani dal vicepresidente della commissione Sport, Enzo Foschi, alla presenza del presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo.

L'iniziativa è nata dopo l'incontro con l'associazione Alessandro Bini, il 14enne tragicamente scomparso il 2 febbraio scorso a causa del trauma subito dall'impatto con un rubinetto di irrigazione installato nel campo di calcio dell'Almas Roma, e con quello della Fondazione Giorgio Castelli onlus, il ragazzo morto sempre su un campo di calcio nel febbraio 2006 per un arresto cardiaco indotto da una fibrillazione ventricolare.

«L'attenzione della politica per lo sport è spesso rivolta soltanto ai grandi eventi – ha dichiarato il presidente Marrazzo - lo sport deve essere inteso come intervento fondante per ricucire lo sfilacciamento dei valori nella nostra società. Questa iniziativa pone al centro elementi valoriali dello sport».»A causa della mancanza di strutture adeguate – ha dichiarato il consigliere Foschi - i cittadini, organizzando aree sportive, dimenticano una serie di accorgimenti e precauzioni necessari all'incolumità di tutti. E' tempo di intervenire per regolamentare queste situazioni offrendo, quindi, soluzioni adeguate e questa proposta di legge si muove in questa direzione».