Alimentazione naturale

Polifenoli dell’olivo: gli antiossidanti naturali che frenano l’invecchiamento

Lorenzo Bossina spiega a Diario Salute TV come vengono estratti i polifenoli dell’ulivo e i benefici per la salute

In questa puntata voglio parlarvi dei polifenoli dell’ulivo. Tali componenti derivano, appunto, dalle olive. Pochi, però, sanno che i polifenoli dell’ulivo vengono quasi totalmente persi nell’acqua dei frantoi. Non a caso l’olio di oliva ne contiene in quantità minime – spiega Lorenzo Bossina, mastro pastaio e ideatore di Omegatelle, la prima pasta italiana ricca di antiossidanti e omega-3.

«Le acqua di scarico, residua della lavorazione delle olive ne contiene invece in quantità molto elevate. Negli ultimi dieci-dodici anni processi tecnologici non invasivi hanno permesso la completa ultrafiltrazione, quindi il recupero di tali sostanze», continua Bossina.

«I Polifenoli dell’ulivo contengono una molecola che si chiama idrossitirosolo, paragonabile alla dopamina quanto a effetti sul nostro organismo. Quest’ultima, come tutti sanno, viene prodotta da noi a livello cerebrale e una sua carenza potrebbe causare malattie anche molto gravi. Tra queste l’Alzheimer e l’artrite reumatoide. I polifenoli dell’ulivo a causa delle loro virtù antiossidanti e antinfiammatorie sono adatti a prevenire o fermare l’azione negativa dei radicali liberi in eccesso.