Salute | Visioni mistiche

LSD e apparizioni: proveremo che le visioni mistiche sono indotte. Lo studio choc

Preti, pastori, rabbini e buddisti sperimenteranno le visioni mistiche indotte da funghi magici e LSD. «Proveremo che le visioni sono indotte»

LSD e visioni mistiche
LSD e visioni mistiche (Frankie's | Shutterstock)

È un nuovo, interessante – e sconvolgente – studio ideato dai ricercatori della Johns Hopkins in collaborazione con la New York University. L’obiettivo è quello di provare scientificamente che le visioni mistiche non sono reali, ma sempre indotte. Ecco chi farà da cavia per vedere l’effetto di funghi magici e LSD.

Gli esperti delle visioni mitiche
Se c’è qualcuno che può realmente parlare di visioni mistiche, sono proprio gli addetti ai lavori. Ecco perché gli scienziati hanno voluto coinvolgere preti, pastori, rabbini e buddisti in questo incredibile studio volto a smontare la teoria delle visioni mistiche naturali. Ad assumere LSD e funghi magici saranno una trentina di volontari che permetteranno ai ricercatori di comparare le visioni mistiche descritte dai fedeli religiosi con quella provocata da sostanze allucinogene. Insomma si confronteranno sul ring le estasi religiose con l’Ecstasy in pillole.

Viaggi in nuove dimensioni
Ed è così che preti & co viaggeranno in maniera del tutto legale in altre dimensioni o chissà dove. L’idea nasce dallo psicologo William Richards che ha pensato di somministrare ai vari leader religiosi le varie sostanze allucinogene in apposite stanze. Queste ultime sono, in primis confortevoli, dopodiché sono state studiate per tenere perfettamente sotto controllo le persone che avranno allucinazioni indotte dalle droghe.

Immagini religiose
Purtroppo ancora non ci è dato di sapere quali siano stati, effettivamente, i risultati delle sperimentazioni. Mentre attendiamo che tutti i test vengano pubblicati, possiamo fare riferimento alle dichiarazioni dei ricercatori al Washington Post. Tra le righe del giornale, si legge infatti che nel momento in cui ai volontari è stata somministrata la psilocibina, sorgono poco dopo delle immagini religiose, quelle che generalmente si ritengono mistiche.

  • Approfondimento: cos’è la psilocibina?
    Si tratta di una triptammina psichedelica estratta, come si evince dal nome, da dei particolari funghi psichedelici. È stata sperimentata più volte nel trattamento dei disturbi della personalità e delle cefalee a grappolo. Più recentemente contro ansia e depressione.

Non poteva mancare Gesù all’appello
«Con gli occhi chiusi queste persone vedono immagini meravigliose, incluse visioni di Gesù, apparentemente non legate o indotte da studi particolari. Ma a qualcosa di geneticamente impresso», racconta Richards. «Esistono esperienze sacre, eterne che gli esseri umani sono capaci di avere e una delle intuizioni riportate più comunemente da questi preti, pastori e rabbini è quella di una interconnessione profonda tra tutti gli esseri umani».

Uno studio scrupoloso
A differenza di quanto possa apparire, lo studio non è affatto superficiale. Anzi, tutte le persone aderenti allo studio verranno controllate in maniera scrupolosa da tutto lo staff di ricerca. Inoltre, durante le loro visioni, saranno costantemente osservati al fine di agire tempestivamente nel caso si verificassero effetti avversi.

Lo studio è ancora all’inizio
Nonostante siano già state eseguite diverse sperimentazioni, si può dire che lo studio è ancora in fase iniziale. Per comprendere davvero gli effetti degli allucinogeni e le relative visioni mistiche occorreranno, in totale, circa due anni. Nel frattempo, ne siamo certi, si scateneranno valanghe di polemiche.