9 dicembre 2019
Aggiornato 22:30
Mal di testa, emicranie cefalee

Come compilare un diario delle cefalee

Diario della cefalea: come compilarlo e le App che ti aiutano ad avere tutti i dati sempre a disposizione

Cefalee, emicranie e mal di testa in generale possono rendere molto complicata la propria vita, specie se il problema si manifesta in maniera sistematica. Purtroppo allo stato attuale non esistono farmaci in grado di curare definitivamente questo genere di patologie. Ma vengono sviluppate sempre nuove cure, più efficaci, che possono variare da paziente a paziente in base alla frequenza e sintomatologia che si accusa. Per questo motivo è nato il Diario della cefalea.

Cos’è il Diario della cefalea?
Si tratta di uno strumento, un Diario appunto, in cui vengono annotati tutti gli episodi di cefalea e la tipologia dei sintomi che si avvertono. Il tutto nell’arco di un mese. Tutto ciò è di estrema importanza per il medico che si occupa di cefalee. Attraverso il monitoraggio eseguito dal paziente, potrà somministrare la cura più adatta a lui.

I dati che occorrono
Nel diario delle cefalee vanno inseriti i dati più importanti in merito agli attacchi: come il giorno e l’ora in cui si presenta, i sintomi che lo caratterizzano e la differenza tra un episodio e l’altro. Meglio ancora se si aggiungono informazioni importanti al momento in cui si è verificato (per esempio se si era sotto stress, se si è verificato dopo un pasto eccetera).

Come si compila il Diario della cefalea
Nel Diario della Cefalea vanno inseriti i seguenti dati che andrebbero compilati nel modo più accurato possibile:

  • Calendario: deve essere inserita la data e l’ora dell’attacco.
  • Manifestazioni dolorose: che tipo di dolore è? Pulsante, sordo, trafittivo ecc.
  • Sintomi correlati: si accusano anche altri sintomi come nausea, inappetenza, poca sopportabilità verso la luce, dolore o formicolio agli arti superiori, cervicalgia ecc.
  • Quando si manifesta: dopo un evento stressante, un’emozione forte, un’esposizione al sole o alla pioggia, durante il ciclo mestruale, dopo uno sforzo fisico, in seguito all’assunzione di particolari cibi.
  • Terapia farmacologica: si sta assumendo qualche farmaco? (anche naturale). Se sì, indicare posologia e orario di assunzione.

Per chi vuole avere un Diario già pronto, può trovarne alcuni modelli stampabili su Internet. Per esempio c’è quello del Dottor Michele Viana, del reparto di neurologia, scaricabile da qui.

Il diario in un’App
Se non avete voglia di compilare manualmente un Diario delle Cefalee, ma preferite qualcosa che possiate avere sempre a portata di mano. Potrebbero esservi d’aiuto delle apposite App. Ecco le migliori, appositamente create per questo tipo di problema:

HeadApp
L’App è completamente gratuita ed estremamente dettagliata. E’ in grado di generare grafici e report che contengono l’elenco dettagliato degli attacchi di mal di testa. Ma non solo: tali dati possono essere comodamente inviati al medico al posto della versione cartacea. L’App è dotata di tante e interessanti funzioni aggiuntive:

  • Contatore dei giorni di cefalea e dei giorni che non si accusa alcun sintomo
  • Archivio dei referti medici
  • Rilevazione automatica dello stato di sonno
  • Ogni tipo di mal di testa viene identificato con colori differenti allo scopo di avere un’immediata condivisione dei dati in rete in forma anonima

L’app attualmente funziona solo sul sistema IOS ed è scaricabile attraverso questo link.

iMalditesta
Altra interessantissima App, questa volta creata dalla nota casa farmaceutica Angelini, presenta un’interfaccia semplice e molto intuitiva. Attraverso delle apposite icone aiuta a descrivere molto facilmente il tipo di mal di testa, la localizzazione e l’intensità del dolore, i comportamenti scatenanti, le abitudini alimentari, emozioni e stress. Ma anche il metodo che si è usato per farlo cessare, la storia farmacologia e familiare e il diario del sonno. A differenza di HeadApp che può essere utilizzata solo da chi possiede un dispositivo Apple, iMalditesta è usufruibile anche da chi possiede uno smartphone o tablet Android. Questo è il link per scaricarla.