20 settembre 2021
Aggiornato 07:30
salute

Piscine e idromassaggi, l’acqua è disinfettata ma non è pulita

Già tempo addietro gli esperti avevano avvertito che l’acqua di piscine e idromassaggi, benché disinfettata, non è sempre pulita; anzi, può essere molto pericolosa e veicolo di diversi agenti patogeni, oltre che irritante per mucose e pelle

STATI UNITI – L’acqua di piscine e idromassaggi appare sempre così limpida e ‘blu’. Ma questo non è sinonimo di sicurezza o pulizia. Nonostante sia piena di disinfettanti e trattata con i più disparati prodotti chimici (per esempio il cloro e gli antialghe), può invero essere pericolosa.

Una conferma
A sospettare della sicurezza dell’acqua di piscine e idromassaggi era già stato uno studio di qualche anno fa, e oggi un altro condotto dall’Università della Carolina del Sud e pubblicato sulla rivista scientifica Environmental Science and Technology, ne conferma quanto sospettato. I risultati dello studio hanno infatti riprovato che il cloro disciolto nell’acqua può interagire con altre sostanza che inevitabilmente finiscono nell’acqua della piscina o dell’idromassaggio. Sono per esempio le creme solari, il sudore, i cosmetici e – ahimè – anche le emissioni corporee da parte di qualche sconsiderato. La miscela che si viene a creare risulta pertanto dannosa, quando non addirittura tossica.

Acqua mutante
Come in un film horror, l’acqua così conciata diviene una sorta di mutante minaccioso. I campioni prelevati dopo il suo utilizzo in piscina o idromassaggio hanno infatti rivelato che l’acqua era divenuta da 2 a 4 volte più mutagena, rispetto a quando era ancora ‘pulita’. Infine, più l’acqua si riscalda, più diviene mutagena.

Come salvarsi?
Ma come può fare a salvarsi un bagnante che non voglia rinunciare al piacere di un bagno in piscina o nella vasca idromassaggio? Gli esperti consigliano di prendere alcune precauzioni: evitare le strutture al chiuso, evitare luoghi troppo affollati (facile a dirsi più che a farsi, specie durante le giornate più calde). Potendo, se per esempio si ha la fortuna di avere una piscina personale in giardino, cambiare spesso l’acqua. Chi frequenta luoghi pubblici dovrebbe ricordarsi di fare sempre una doccia sia prima di entrare in piscina o nella vasca idromassaggio; la stessa cosa dovrebbe essere fatta quando si esce. Il rischio di un’acqua ‘sporca’, ricordano gli esperti, è tra gli altri quello di sviluppare una reazione allergica, un problema cutaneo come eczema o un’infezione fungina e altri problemi di salute.