20 giugno 2019
Aggiornato 05:00
Salute

Asciugamani ad aria Dyson: secondo i ricercatori sono un ricettacolo di batteri

Asciugarsi le mani con gli apparecchi ad aria, tipici dei locali pubblici, pare non sia per nulla igienico. Secondo i ricercatori sarebbero una vera e propria «bomba batteriologica»

Asciugamani elettrici, non sarebbero igienici
Asciugamani elettrici, non sarebbero igienici ( Shutterstock )

WESTMINSTER – Certo, sono comodi gli asciugamani ad aria tipo Dyson. In pochi secondi asciugano le mani, senza toccare altri oggetti. Ma, a quanto pare, forse rimane ancora più igienico usare le vecchie salviette. Secondo un nuovo studio, infatti, gli asciugamani elettrici sarebbero un ricettacolo di batteri che vengono diffusi nell’aria e che poi respiriamo – con il serio rischio di prendersi una qualche infezione.

Diffondono, diffondono
Gli asciugamani elettrici sono nati proprio per evitare la diffusione di batteri, virus, funghi e altri agenti patogeni che potevano essere veicolati per mezzo dei vecchi asciugamani in tessuto, anche se a scorrimento, e dalle salviette di carta. Però, a detta degli studiosi, si è caduti dalla padella alla brace: secondo i risultati dello studio condotto dai ricercatori dell’Università di Westminster (Uk), e pubblicati sul Journal of Applied Microbiology, i moderni asciugamani tipo Dyson diffonderebbero i germi nell’aria «60 volte in più dei normali asciugamani elettrici e 1.300 volte in più della carta».

Pochi secondi ma…
Il vantaggio di potersi asciugare in pochi secondi le mani sarebbe dunque vanificato dalla potenziale insalubrità di questi moderni apparecchi. Per arrivare a queste conclusioni, i ricercatori guidati dal dott. Mark Wilcox hanno analizzato e testato tre diversi metodi di asciugatura: con le salviette di carta, con i normali asciugatori elettrici e con i moderni Dyson. Sui è così scoperto che tra i tre metodi, alla fine, quello peggior è il più ‘innovativo’. «La prossima volta che vi asciugherete le mani in un bagno pubblico usando un asciugamano elettrico potreste diffondere batteri senza neanche saperlo. E potreste anche essere colpiti da microbi provenienti da mani altrui», ha commentato Wilcox.

L’azienda però non è d’accordo
Come ci si poteva aspettare, l’azienda produttrice degli asciugamani Dyson replica ai ricercatori e sui risultati dello studio. Attraverso un comunicato stampa della Dyson Italia fa sapere che: «L’industria delle salviette di carta crea allarmismi con questa ricerca da almeno quattro anni. Lo studio in oggetto è realizzato in condizioni artificiali, utilizzando livelli irrealistici di contaminazione batterica (talmente alti da non essere riscontrabili in natura) mediante l’impiego di guanti e in assenza del lavaggio delle mani prima della fase di asciugatura». «L’asciugamani ad aria Dyson Airblade – prosegue l’azienda nel comunicato – asciuga le mani igienicamente con aria filtrata da filtro HEPA in massimo 12 secondi. È provato scientificamente che i nostri asciugamani ad aria sono igienici tanto quanto le salviette di carta attraverso ricerche condotte dall’Università di Bradford (pubblicata nel Journal of Applied Microbiology, dall’Istituto di Ricerca in Microbiologia in Francia, dal College of Medicine dell’Università della Florida e dal Campden BRI). Gli asciugamani ad aria Dyson Airblade sono gli unici a essere certificati a livello mondiale dal protocollo NSF P335». Che fare allora? Nel dubbio, non asciugarsi le mani o farlo con una salvietta personale.