27 settembre 2020
Aggiornato 22:00
Numerose iniziative in tutta Italia con la Lilt e i volontari

Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica. Previeni anche tu e aiuta la ricerca

Dal 13 al 21 marzo 2016 c’è la XV Edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica della Lilt. Visite gratuite, la bottiglia di olio extra vergine di oliva, l’opuscolo ricco di informazioni sui corretti stili di vita contenente preziosi consigli degli esperti e «Le ricette della salute»

ROMA – La testimonial della XV Edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica della Lilt è Anna Tatangelo. Con lo slogan «La mia ricetta della salute? La prevenzione!» – Mangio sano, faccio sport, non fumo e non bevo alcolici», invita tutti a fare prevenzione e sostenere la della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Numerose le iniziative in tutta Italia.

La Settimana
Istituita con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2001, la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica (SNPO) della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, si terrà dal 13 al 21 marzo 216. L’obiettivo, come sempre è informare e sensibilizzare la popolazione in generale – e in particolare le giovani generazioni – sul tema della Prevenzione. Come noto, è proprio questa l’arma vincente contro i tumori.

Le iniziative
L’appuntamento è nelle principali piazze d’Italia e nelle Sezioni LILT, dove tutti potranno, con una piccola oblazione, contribuire a rafforzare le attività della LILT e ricevere, oltre alla bottiglia di olio extra vergine di oliva, un opuscolo ricco di informazioni sui corretti stili di vita contenente i preziosi consigli degli esperti e «Le ricette della salute»: l’eccezionale menu che lo Chef stellato Heinz Beck ha dedicato alla grande famiglia della LILT. Sarà offerta anche una confezione di «taralli biologici certificati», generosamente offerti dall’Azienda «Fiore di Puglia» - produttrice di alimenti da forno realizzati solo con materie prime di alta qualità - con la quale la LILT Nazionale ha recentemente perfezionato un’importante collaborazione. Moltissimi poi i punti Prevenzione (ambulatori) LILT che accoglieranno la popolazione su tutto il territorio nazionale, con medici, operatori sanitari, specialisti, volontari a disposizione per offrire quei servizi che, da oltre 90 anni, caratterizzano la LILT nella lotta ai tumori.

Stili di vita al centro dell’attenzione
«Secondo recenti proiezioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dello UK Health Forum presentate al Congresso Europeo sull’Obesità ECO 2015 di Praga dello scorso maggio 2015 – spiega il prof. Francesco Schittulli, Presidente Nazionale della LILT – solo in Italia, tra 15 anni, il 20% della popolazione maschile e il 15% di quella femminile sarà obesa. Nel nostro Paese, un bambino su 10 con meno di 5 anni risulta obeso, causa questa, secondo gli esperti, spesso riconducibile allo stile di vita dei genitori». «Purtroppo un bambino obeso, sarà un adulto malato – continua il prof. Schittulli – E’ opportuno dunque educare i più giovani e sensibilizzarli su quanto sia fondamentale condurre una vita regolare e mangiare bene. Per questo la LILT è impegnata, con il MIUR, nelle scuole con progetti di educazione ai corretti stili di vita e alla sana alimentazione».

La dieta è importante
Un ruolo fondamentale nella salute lo ricopre l’alimentazione. Per cui è importante seguire una dieta ricca di frutta fresca, di verdura e povera di grassi, qual è la Dieta Mediterranea, da sempre «regina della prevenzione». Non a caso nel 2010 è stata riconosciuta dall’ UNESCO «patrimonio immateriale dell’umanità» e la LILT, con la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, ne condivide e ne celebra l’eccellenza e i valori. Il tutto, con particolare riguardo all’elemento principe della dieta mediterranea, nonché simbolo della SNPO: l’olio extra vergine di oliva. Anticamente definito «oro verde», è oggi più che mai prezioso per le sue qualità protettive nei confronti dei vari tipi di tumore, grazie alle sue indiscusse caratteristiche nutrizionali e organolettiche.

La testimonial
Il messaggio della Campagna di sensibilizzazione è affidato alla nota cantante Anna Tatangelo che, con disponibilità e generosità, nell’ultimo anno ha accompagnato la LILT nelle campagne di informazione volte a un target trasversale. Un particolare riguardo è stato posto verso le giovani generazioni, con l’intento di educare e far comprendere l’importanza di corretti stili di vita e buone abitudini alimentari. Anna Tatangelo, che nella quotidianità di donna, mamma e moglie, è molto attenta al rispetto delle regole per tutelare la salute, condivide con un messaggio semplice e immediato il suo modo di fare prevenzione.

La Campagna
La Campagna SNPO 2016 ha ricevuto la concessione del patrocinio da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute, del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e del CONI. La Conferenza Stampa sarà presieduta dal Ministro della Salute On.le Ministro Beatrice Lorenzin e si terrà venerdì 11 marzo p.v., alle ore 10:30 in Roma, presso il Tempio di Adriano, Piazza di Pietra. Al termine della Conferenza Stampa, la LILT celebrerà la prima «Giornata Nazionale della Ricerca LILT», che prevede interventi e relazioni su alcuni dei più rilevati progetti approvati e finanziati, negli ultimi 15 anni, dal Consiglio Direttivo Nazionale della LILT, oltre che una illustrazione delle «linee guida» dell’attività di ricerca dei prossimi anni. L’evento sarà dedicato alla memoria della giornalista RAI Dottoressa Maria Grazia Capulli, recentemente scomparsa a causa di una patologia oncologica, che ha collaborato con questo Ente in più eventi, anche quale testimonial di campagne nazionali.
Per informazioni SOS LILT 800 998877 (da lunedì e venerdì h 10.00 – 15.00).