6 giugno 2020
Aggiornato 21:30
Il matrimonio tra medicina cinese e osteopatia

Osteofludica, il nuovo metodo per dire addio a dolore e infiammazioni

Una tecnica che aiuta l’organismo a ritrovare l’equilibrio donando un senso di benessere immediato. In Italia i primi corsi a gennaio

ITALIA -  Si chiama osteofluidica, ed è un nuovo metodo che trae ispirazione dall’antica Medicina Tradizionale Cinese (MTC) e dalla moderna osteopatia. Una dolce terapia cranio-vertebro-sacrale che aiuta l’organismo a ritrovare l’equilibrio perduto.

Un trattamento non invasivo
L’ostefluidica è basata sull’utilizzo di sfioramenti e leggere pressioni che ristabiliscono il corretto flusso energetico (QI, in medicina tradizionale cinese). Tali movimenti inducono l’organismo a riportare l’equilibrio, agendo sui meccanismi compensatori che, qualora divengano cronici, generano ulteriori disturbi.

L’importanza dell’osso sacro
Può sembrare irrilevante il suo ruolo all’interno del corpo, ma secondo Maurice Poyet, padre dell’osteofluidica, l’osso sacro è fondamentale per il nostro benessere. Funge, infatti, come una sorta di catalizzatore della nostra energia vitale. Sfiorandolo e toccandolo nel modo corretto è in grado di irradiare energia a tutto il corpo attraverso la colonna vertebrale, che ha la preziosa virtù di distribuire gli impulsi nervosi al resto del corpo.

La salute, un meccanismo globale
Quando il flusso energetico si blocca, l’organismo va incontro a tutta una serie di disturbi. Qualunque sia lo squilibrio – fisico o psichico – il corpo reagisce con meccanismi che interessano l’intero sistema innescando reazioni a volte inaspettate. Il risultato è una ricerca costante di una soluzione al fine di «sopravvivere» nel migliore dei modi. Se tali meccanismi di compensazione sono continui, possono insorgere diversi disturbi. Tra questi ci sono le lombalgie, le emicranie, le sinusiti, le cervicalgie ma anche allergie disturbi mestruali eccetera. Ecco il motivo per cui è bene dare importanza ai vari segnali di allarme che il corpo ci dà, cercando di agire tempestivamente.

A gennaio, i corsi per imparare la tecnica
Per toccare con mano i risultati di questa tecnica tanto alternativa, quanto efficace, è possibile recarsi a Parma nei giorni 23 e 24 gennaio 2016, alle ore 9.00 presso l’Hotel Tre Ville. Il corso, tenuto dall’osteopata Fabio Rizzo, è aperto a tutti e durerà 7 week-end.

Per ulteriori informazioni, potete visitare il sito: www.osteopatiafluidica.com

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal