30 ottobre 2020
Aggiornato 20:30
Solidarietà in ospedale

Alessandra Amoroso, un aiuto solidale ai bambini dell’ospedale Bambin Gesù

Alessandra Amoroso e Unitalsi per sostenere le famiglie e i bambini ricoverati al Bambin Gesù di Roma.

ROMA – La cantate Alessandra Amoroso trascorrerà un’intera giornata insieme ai piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Alessandra è anche testimonial dell’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali), un progetto internazionale dello stesso ospedale. I volontari dell’associazione offrono sostegno e ospitalità alle famiglie di bambini affetti da patologie importanti che abitano lontano dalla capitale.

Solidarietà, anche a Natale
«Siamo davvero contenti – dichiara Emanuele Trancalini, responsabile nazionale del Progetto Bambini UNITALSI – di essere tornati anche quest’anno con la nostra testimonial Alessandra Amoroso a far visita a questi bambini, purtroppo costretti a passare le feste di Natale in ospedale. Cerchiamo di far vivere loro un momento di spensieratezza e gioia insieme ad Alessandra, che ogni volta si presta con il cuore a partecipare a queste iniziative».

Migliaia di nuclei familiari già ospitati
Solo a Roma, negli ultimi undici anni, tempo in cui è nato Unitalsi, sono stati ospitati più di mille nuclei familiari. Tutte le richieste di ospitalità vengono gestite grazie all’utilizzo di un Numero Verde: 800 062 026. Ulteriori informazioni si possono avere sul sito internet: www.unitalsi.it.

Una rete per le famiglie più bisognose
Il Servizio sociale dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù, attraverso il Vicariato di Roma e in collaborazione con UNITALSI, sostiene anche il progetto di reinserimento delle famiglie, attivo su tutto il territorio italiano. In questo modo si ha la possibilità di creare una solida rete che sostenga le famiglie più bisognose.

Vite Coraggiose
Infine, la Fondazione Bambino Gesù Onlus per aiutare le famiglie, ha ideato un nuovo progetto sociale che si chiama «Vite Coraggiose». Si tratta di «un’iniziativa a sostegno della Ricerca portata avanti dall’Ospedale pediatrico Bambino Gesù da trasformare in cure migliori per i bambini affetti da Malattie Rare di cui l’Ospedale è centro di riferimento e sede ospitante del sito Orphanet-Italia, il più importante database al mondo dedicato alle Malattie Rare», conclude Cynthia Russo, Responsabile fund raising della Fondazione.