19 gennaio 2020
Aggiornato 21:00
Ambasce da calendario

È in arrivo il giorno più triste dell’anno: lunedì 19 gennaio

Gli esperti hanno deciso quale sarà il giorno più triste del 2015. Quest’anno cade il 19 gennaio e, come sempre, di lunedì. Ecco perché.

PIANETA TERRA - Teniamo a portata di mano i fazzoletti o il «cordiale», poiché lunedì 19 gennaio 2015 ce ne sarà bisogno. Sì, perché proprio questa data è stata designata come il giorno più triste dell’anno per l’intera umanità. Quasi tragico, ma inevitabile epilogo delle festività appena concluse, il giorno porta con sé tanta tristezza. Gli esperti spiegano il perché.

UN MANIPOLO DI COSPIRATORI - Ma perché lunedì 19 gennaio 2015 dovrebbe essere il giorno più triste dell’anno? Secondo gli esperti il cosiddetto «blue monday» è tale perché raccoglie e ci sbatte in faccia una serie di situazioni, un vero e proprio manipolo di cospiratori che attentano alla nostra serenità: le condizioni meteorologiche, il livello del debito personale (la differenza tra i debiti accumulati e la nostra capacità di pagare), il tempo trascorso dal Natale, il tempo passato senza aver attuato i buoni propositi per il nuovo anno, i bassi livelli motivazionali e la sensazione di una urgente necessità di agire che pressa dentro di noi.

BUONI PROPOSITI, CATTIVI SENTIMENTI - Chi a capodanno si era ripromesso di smettere di fumare, bere, dimagrire e così via, rischia di arrivare allo stremo delle forze proprio in questa data. Sempre secondo gli esperti, molti di coloro che hanno passato il periodo festivo con il proprio coniuge potrebbero passare questo lunedì a parlare con il proprio avvocato, piuttosto che con la propria metà. Insomma, un lunedì davvero da dimenticare. Oltre a provare a ritagliare la data via dal calendario, alcuni nutrizionisti suggeriscono di alleviare la tristezza e il malumore trovando comfort in alcuni cibi. Senza esagerare, ci si può consolare con qualche dolcetto – per esempio cioccolato fondente – o qualche sfizioso stuzzichino. Al posto però di troppi caffè per tirarsi su, gli esperti consigliano qualche cibo ricco di antiossidanti e vitamine, che sono dei tonici naturali.