16 gennaio 2021
Aggiornato 04:30

Roma, gli immigrati nigeriani aiutano a pulire le strade

"Gli italiani ci incoraggiano e ci dicono che sono contenti"

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/04/20170331_video_17394877.mp4

Roma, - Roma, Monteverde. Un quartiere benestante, ma le strade, come accade anche nelle zone migliori della capitale, spesso sono sporche e dimenticate per lunghi periodi dai servizi di nettezza urbana. Così Ogbaga Godstime, insieme a un gruppo di cinque amici, tutti nigeriani, ha deciso di darsi da fare. Tutto è cominciato, secondo quanto racconta Godstime, quando un commerciante ha chiesto a uno di loro, che chiedeva l'elemosina davanti al negozio, di aiutare a spazzare la strada.

"Mi chiamo Ogbaga Godstime, vengo dalla Nigeria. Quando sono venuto in Italia all'inizio non credevo che sarebbe stato così: non abbiamo lavoro, niente di niente, e così abbiamo cominciato a mendicare. Però poi ci siamo detti che - anche in Nigeria - mendicare non è una cosa bella, lo fa solo chi non può camminare o chi non ha una gamba. Così ci siamo organizzati per spazzare le strade".

E anche se l'iniziativa di Godstime e dei suoi amici non è sufficiente a ripulire a fondo un grande quartiere di Roma, loro sperano in un effetto di emulazione, mentre gli abitanti apprezzano: "Speriamo - ha spiegato Godstime - che ora che ci siamo organizzati molte altre persone ci imiteranno e si metteranno a lavorare e smetteranno di mendicare. Gli italiani ci incoraggiano e ci danno consigli, ci fanno essere felici, ci fanno sapere che sono contenti di quello che stiamo facendo".