13 luglio 2020
Aggiornato 17:00
Accusati di mammite

Fabriano, maestra picchiava e insultava i bambini: «Stronzi, imbecilli»

Venivano schiaffeggiati, strattonati, insultati. Una maestra di una scuola materna è stata sospesa dall'esercizio della professione per maltrattamenti verso i piccoli dell'asilo

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/10/20161025_video_10430259.mp4

FABRIANO - Venivano schiaffeggiati, strattonati, insultati. Una maestra di una scuola materna è stata sospesa dall'esercizio della professione per maltrattamenti verso i piccoli dell'asilo. E' stata la Polizia di Fabriano a svolgere le indagini in seguito a una denuncia della mamma che si era rivolta ai poliziotti dopo aver riscontrato cambiamenti nel comportamento del figlio. In particolare il bimbo, nel corso di improvvisi risvegli notturni, si rivolgeva al proprio peluche con espressioni del tipo "Non lo fare più! In castigo subito" e "Vai a riflettere seduto lì e basta!".

Strattoni, schiaffi e insulti
Strattoni, schiaffi, colpi vari, rimproveri aspri, derisione per i loro comportamenti, mortificazioni e offese verbali. I bambini, considerati cattivi, con urla e spintoni, venivano costretti a sedersi, in un punto preciso dell'aula, provocando disperazione e pianti. Venivano anche minacciati di gravi ritorsioni nel caso avessero rivelato ai genitori le offese e le botte ricevute e accusati con disprezzo di "mammite".