19 gennaio 2020
Aggiornato 09:30
Sicurezza

Con un morso stacca dito a un poliziotto. Salvini: «Ecco perché serve il taser»

A Milano un 34enne è stato arrestato per resistenza e lesioni gravi. Il ministro dell'Interno: «Fondamentale estendere l'uso dell'arma non letale»

Un Carabiniere tiene in mano il Taser
Un Carabiniere tiene in mano il Taser ANSA

MILANO - Un 34enne, un italiano di origine egiziana, è stato arrestato dalla polizia per resistenza e lesioni gravi per aver staccato con un morso la testa della terza falange del dito medio della mano di un agente. L'uomo, risultato negativo a droga e alcol, era completamente fuori di sé e non è nuovo a episodi di violenza. L'aggressione è avvenuta intorno alla mezzanotte scorsa, dopo che i poliziotti, su richiesta di alcuni cittadini, erano intervenuti alla stazione ferroviaria Certosa dove l'uomo stava danneggiando con un martello un'auto posteggiata. Sempre secondo quanto riferito dalla polizia, quando gli agenti sono arrivati sul posto l'uomo avrebbe cercato di aggredirli e per fermarlo un poliziotto è ricorso al taser. Quando l'uomo è crollato a terra, un agente ha cercato di togliergli un oggetto che stringeva in mano (che dopo si scoprirà essere un accendino) e per tutta risposta, l'uomo lo ha morso. Trasportato dal 118 alla Multimedica di Sesto San Giovanni (Milano), il poliziotto ha ricevuto una prognosi di 50 giorni. 

Salvini: «Ecco perché serve il taser»
«Quanto successo a Milano conferma l'importanza di estendere l'uso del taser, come previsto nel Decreto Sicurezza, per essere ancora più efficaci nel contrastare i malviventi. Dalle parole ai fatti». Così il il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha commentato il primo utilizzo del taser a Milano. Gli agenti hanno seguito la procedura e sono stati costretti a utilizzare il Taser. «Complimenti alle Forze dell'Ordine» ha quindi aggiunto il responsabile del Viminale.

De Corato: «Taser anche alla Polizia locale da marzo 2019»
La Regione Lombardia da marzo 2019 vuole dotare anche la Polizia locale del taser. «Il prossimo anno faremo un bando per la videosorveglianza e per le dotazioni strumentali della Polizia Locale, come body cam spray al peperoncino e per i taser, fondamentali per l'incolumità degli agenti che si trovano spesso ad operare in situazioni di rischio». Ad annunciarlo è l'assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato. L'ex vicesindaco di Milano lancia la misura dopo quella che definisce «la serata di follia di ieri». L'assessore ringrazio le forze dell'ordine «per l'ottimo lavoro che svolgono quotidianamente in una città dove, dopo anni di politiche del centro sinistra lassiste e benaltriste, ormai succede di tutto», attacca De Corato. «Esprimo inoltre la mia vicinanza al povero poliziotto ferito, che potrebbe avere una prognosi di 50 giorni».